Pino Pinelli è in mostra alla Dep Art Gallery di Milano con le opere monocromatiche degli anni Settanta


La Dep Art Gallery di Milano ospita dal 20 giugno al 21 settembre 2019 la mostra Monocromo 1973-1976, personale di Pino Pinelli.

La Dep Art Gallery di Milano ospita, dal 20 giugno al 21 settembre 2019, la personale di Pino Pinelli (Catania, 1938) che presenta una serie di opere realizzate tra il 1973 e il 1976, periodo in cui l’artista si dedica ad approfondire le tematiche legate alla monocromia e alle potenzialità del colore. La mostra, dal titolo Monocromo (1973-1976). Il colore come destino e come profezia, a cura di Francesco Tedeschi, propone 13 lavori, alcuni dittici, trittici e un polittico, che si fondano sull’uso dei colori primari e in qualche caso dei complementari, e si rifanno a una lettura critica della forma-quadro, ovvero al superamento del limite del quadro, inteso come insieme di tela e telaio. Lavori che indicano già quello che sarà il suo percorso, la “rottura del quadro” prima e la “disseminazione” dopo, entrambi del 1976.

Accompagna la mostra un volume monografico (Dep Art Gallery), a cura di Francesco Tedeschi, nel quale è catalogata parte dei lavori eseguiti da Pinelli in quegli anni. Per tutte le informazioni potete visitare il sito ufficiale della Dep Art Gallery.

Nell’immagine: Pino Pinelli, Pittura A. VR. V. (1973; tre elementi in acrilico su tela, 145 x 55 cm). Ph credit: Dep Art Gallery, Milano / Bruno Bani

Pino Pinelli è in mostra alla Dep Art Gallery di Milano con le opere monocromatiche degli anni Settanta
Pino Pinelli è in mostra alla Dep Art Gallery di Milano con le opere monocromatiche degli anni Settanta


Se ti è piaciuto questo articolo abbonati a Finestre sull'Arte.
al prezzo di 12,00 euro all'anno avrai accesso illimitato agli articoli pubblicati sul sito di Finestre sull'Arte e ci aiuterai a crescere e a mantenere la nostra informazione libera e indipendente.
ABBONATI A
FINESTRE SULL'ARTE



Arte antica     Politica e beni culturali     Patrimonio     Musei     Arte contemporanea     Rinascimento     Seicento     Ottocento     Novecento     Cinquecento     Firenze     Quattrocento     Barocco     Genova     Roma    

NEWSLETTER