Inaugurata a Firenze Moovart, la mostra che intende valorizzare gli artisti emergenti


Dal 3 al 18 marzo 2020 è allestita presso la Sala della Musica della Fondazione Franco Zeffirelli la mostra Moovart.

Inaugurata nella Sala della Musica della Fondazione Franco Zeffirelli, a Firenze, la mostra collettiva Moovart Co-Expo Firenze 2020, aperta al pubblico dal 3 al 18 marzo 2020. Il progetto è ideato e realizzato dalla Fondazione di Ricerca Scientifica Amedeo Modigliani, in partnership con la MOOV LTD, che intende promuovere e valorizzare i nuovi artisti emergenti

In mostra sono le opere di 85 artisti, tra cui dipinti, sculture, fotografie, ceramiche, arte orafa e arte digitale.

Obiettivo di Moovart è valorizzare artisti di ogni parte del mondo, che eccellono nelle discipline artistiche, permettendo loro di esporre le proprie opere in sedi di prestigio e alla presenza di galleristi e critici d’arte. Finora il progetto è stato ospitato alla Reggia di Caserta, a Castel dell’Ovo a Napoli, alla Riba Foundation di Liverpool.
Nell’edizione fiorentina della mostra internazionale, espongono artisti emergenti italiani e stranieri e ciascuno presenterà due opere. 

Per maggiori informazioni: www.moovart.org

Orari: Tutti i giorni dalle 10 alle 18. 

Ingresso gratuito. 

Informazioni sulla mostra

Titolo mostraMoovart
CittàFirenze
SedeFondazione Franco Zeffirelli
DateDal 03/03/2020 al 18/03/2020
TemiArte contemporanea

Inaugurata a Firenze Moovart, la mostra che intende valorizzare gli artisti emergenti
Inaugurata a Firenze Moovart, la mostra che intende valorizzare gli artisti emergenti


Finestre sull'arte
Se questo articolo ti è piaciuto o lo hai ritenuto interessante,
iscriviti alla nostra newsletter gratuita!
Niente spam, una sola uscita la domenica, più eventuali extra, per aggiornarti su tutte le nostre novità!

La tua lettura settimanale su tutto il mondo dell'arte

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER



Arte antica     Politica e beni culturali     Patrimonio     Musei     Arte contemporanea     Rinascimento     Seicento     Novecento     Cinquecento     Ottocento     Quattrocento     Toscana     Firenze     Barocco     Roma