Una mostra racconta Milano vista da Paolo Mezzanotte, il grande architetto della Borsa


Dal 17 maggio al 6 giugno 2018 lo Spazio San Celso di Milano ospita la mostra ’Milano attraverso le stampe, i disegni e i graffiti di un architetto del ’900’, su Paolo Mezzanotte.

È in programma allo Spazio San Celso di Milano, dal 17 maggio al 6 giugno 2018, la mostra Milano attraverso le stampe, i disegni e i graffiti di un architetto del ’900, dedicata a Paolo Mezzanotte (Milano, 1878 – Inverigo, 1969), noto soprattutto in quanto architetto che progettò Palazzo Mezzanotte, detto anche Palazzo della Borsa, la sede della Borsa di Milano in piazza Affari. La mostra, a cura di Erminia Giacomini Miari ed Elisabetta Mero, è anche la prima allestita nella nuova sede espositiva, aperta in seguito al restauro, da poco concluso, della Basilica di San Celso: obiettivo della rassegna è esaminare un aspetto poco noto della produzione di Paolo Mezzanotte, l’opera grafica che racconta Milano analizzata secondo il suo punto di vista. Mezzanotte infatti non fu solo un importante architetto ma fu anche pittore e incisore, conoscitore di storia dell’arte oltre che della storia di Milano.

In mostra è presente una selezione di incisioni in varie tecniche (acquaforte, acquatinta e ceramolle), afferenti al ciclo Milano vecchia e nuova (si tratta di vedute della città oltre che di diversi aspetti della vita milanese), di disegni di progetti architettonici e non, oltre che di schizzi e bozzetti coi quali Mezzanotte illustrava i suoi scritti. Inoltre saranno mostrati per la prima volta al pubblico i graffiti, con rappresentazioni di giardini fantastici, elementi coi quali l’artista amava decorare gli ingressi di alcuni edifici. L’esposizione è completata da un percorso attraverso i quartieri di Milano, tracciato dallo stesso Mezzanotte e incluso, nel 1948, nel volume realizzato con Giacomo Bascapè e intitolato Milano nell’arte e nella storia, ancora oggi imprescindibile testo per studiare la storia dell’arte e dell’architettura della città.

La mostra, realizzata in collaborazione con la Civica Raccolta di Stampe “Achille Bertarelli”, Castello Sforzesco di Milano e con Fideuram - Intesa Sanpaolo Private Banking, è inserita nell’ambito del palinsesto Novecento italiano promosso dal Comune di Milano e con il Patrocinio del Municipio 1, fa parte della rassegna culturale Milano riscopre Milano. Inoltre, la rassegna è illustrata da un catalogo, edito da Riccardo Viola Editore, con i contributi scientifici di Giovanna Mori, Conservatrice della Civica Raccolta di Stampe “Achille Bertarelli” di Milano, Maria Antonietta Crippa, Prof. Politecnico, Erminia Giacomini Miari e Elisabetta Mero curatrici della mostra.

Milano attraverso le stampe, i disegni e i graffiti di un architetto del ‘900 apre tutti i giorni, tranne il martedì (giorno di chiusura) dalle 15 alle 19, il sabato e i festivi dalle 10 alle 19.

Nell’immagine: uno studio per la facciata della Borsa, di Paolo Mezzanotte.

Una mostra racconta Milano vista da Paolo Mezzanotte, il grande architetto della Borsa
Una mostra racconta Milano vista da Paolo Mezzanotte, il grande architetto della Borsa


Se ti è piaciuto questo articolo abbonati a Finestre sull'Arte.
al prezzo di 12,00 euro all'anno avrai accesso illimitato agli articoli pubblicati sul sito di Finestre sull'Arte e ci aiuterai a crescere e a mantenere la nostra informazione libera e indipendente.
ABBONATI A
FINESTRE SULL'ARTE



Arte antica     Politica e beni culturali     Patrimonio     Musei     Arte contemporanea     Rinascimento     Seicento     Novecento     Cinquecento     Ottocento     Quattrocento     Firenze     Barocco     Toscana     Roma    

NEWSLETTER