A Bologna la prima personale italiana di Antoni Muntadas, con i lavori dagli anni Settanta a oggi


Dal 18 gennaio al 22 marzo 2020, Villa delle Rose a Bologna ospita la prima personale italiana di Antoni Muntadas, intitolata ’Interconnessioni’.

Villa delle Rose a Bologna ospita, dal 18 gennaio al 22 marzo 2020, la prima personale in Italia dell’artista spagnolo Antoni Muntadas (Barcellona, 1942) intitolata Muntadas. Interconnessioni.

Una delle principali manifestazioni dell’edizione 2020 di ART CITY Bologna, la mostra presenta un’analisi trasversale del lavoro dell’artista, che va dai primi anni Settanta a oggi, stabilendo nuovi campi di significato e relazioni puntuali tra i temi ricorrenti nella sua analisi interdisciplinare: la globalizzazione, il capitalismo transnazionale, la nozione di dispositivo, la relazione pubblico/privato, i rapporti tra monumenti e memoria, le “microfisiche” del potere, l’interrogazione dell’archivio, i processi della traduzione, la circolazione delle informazioni, l’immaginario politico veicolato dai media.

Muntadas. Interconnessioni è una mostra a cura di Cecilia Guida e Lorenzo Balbi, promossa da Istituzione Bologna Musei | MAMbo, in collaborazione con Artium, Centro-Museo Vasco de Arte Contemporáneo di Vitoria-Gasteiz, Álava, con la partnership della Fondazione Federico Zeri e il patrocinio del Dipartimento delle Arti dell’Alma Mater Studiorum Università di Bologna.

Per l’occasione è stata realizzata una pubblicazione per Corraini Edizioni, con testi critici di Beatriz Herráez, Lorenzo Balbi, Cecilia Guida, Arturo fito Rodríguez Bornaetxea, Roberto Pinto e Gabriel Villota Toyos.

Per tutte le informazioni potete visitare il sito ufficiale del MAMbo.

Nell’immagine: Antoni Muntadas, Mirar Ver Percibir (2009). Veduta di allestimento presso Galería Joan Prats, Arco XVIII, Feria Internacional de Arte Contemporáneo, Madrid, Spagna (2009)

Informazioni sulla mostra

Titolo mostraMuntadas. Interconnessioni
CittàBologna
SedeVilla delle Rose
DateDal 18/01/2020 al 22/03/2020
ArtistiAntoni Muntadas
TemiNovecento

A Bologna la prima personale italiana di Antoni Muntadas, con i lavori dagli anni Settanta a oggi
A Bologna la prima personale italiana di Antoni Muntadas, con i lavori dagli anni Settanta a oggi


Se ti è piaciuto questo articolo
abbonati al magazine di Finestre sull'Arte.
176 pagine da sfogliare, leggere, sottolineare e collezionare.
176 pagine di articoli ed approfondimenti inediti ed esclusivi.
Lo riceverai direttamente a casa tua. Non lo troverai in edicola!

176 pagine, 4 numeri all'anno, al prezzo di 29,90 €

ABBONATI A
FINESTRE SULL'ARTE


Da Hokusai a Hiroshige, a Pavia i maestri dell'arte giapponese a confronto con Gauguin, Manet e altri
Da Hokusai a Hiroshige, a Pavia i maestri dell'arte giapponese a confronto con Gauguin, Manet e altri
L'artista iraniana Shirin Neshat dialoga con il Sepolcreto della Ca' Granda di Milano
L'artista iraniana Shirin Neshat dialoga con il Sepolcreto della Ca' Granda di Milano
70 anni fa la Biennale di Peggy Guggenheim: a Venezia una mostra omaggia la grande collezionista
70 anni fa la Biennale di Peggy Guggenheim: a Venezia una mostra omaggia la grande collezionista
Alla Pilotta di Parma in mostra un importante dipinto di Claude Monet (che cerca un nuovo proprietario)
Alla Pilotta di Parma in mostra un importante dipinto di Claude Monet (che cerca un nuovo proprietario)
Milano, riaperta la mostra su Gauguin, Matisse e Chagall al Museo Diocesano
Milano, riaperta la mostra su Gauguin, Matisse e Chagall al Museo Diocesano
Per Antonio Fontanesi, protagonista dell'Ottocento tra Morbelli e Pellizza da Volpedo, una grande mostra a Reggio Emilia
Per Antonio Fontanesi, protagonista dell'Ottocento tra Morbelli e Pellizza da Volpedo, una grande mostra a Reggio Emilia