Oltre settanta capolavori del Museo di Capodimonte saranno per sei mesi in trasferta al Louvre


Il Louvre invita il Museo di Capodimonte: oltre settanta capolavori del musei napoletano saranno in mostra per sei mesi, dal 7 giugno 2023 all’8 gennaio 2024, in tre spazi della sede museale parigina. 

Dal 7 giugno 2023 all’8 gennaio 2024 il Louvre presenta la mostra Naples à Paris. Le Louvre invite le musée de Capodimonte, riaffermando la collaborazione tra istituzioni museali europee.

Più di settanta tra i massimi capolavori del Museo di Capodimonte saranno esposti in tre diversi luoghi del Musée du Louvre: nella prestigiosa Grande Galerie, si instaurerà un dialogo tra due collezioni di pittura italiana tra le più importanti al mondo; nella Sala della Cappella verranno raccontate ed evidenziate le origini e la diversità delle collezioni di Capodimonte riunite essenzialmente dai Farnese e dai Borboni; infine, nella Sala dell’Orologio saranno esposti quattro disegni dell’antica collezione Farnese, tra cui un cartone autografo di Michelangelo e uno di Raffaello.

Nella Grande Galerie saranno esposti trentuno dipinti del Museo di Capodimonte con l’obiettivo di farli dialogare con le collezioni del Louvre e di presentare scuole poco o per nulla rappresentate nel museo parigino, in particolare la scuola napoletana. Tra le opere esposte, la Crocifissione di Masaccio, la Trasfigurazione di Giovanni Bellini e tre dipinti del Parmigianino, tra cui l’Antea. Nella Sala della Cappella, si troveranno esposti dipinti come il Ritratto di Paolo III Farnese con i suoi nipoti di Tiziano e il Ritratto di Giulio Clovio di El Greco, e ancora il Cofanetto Farnese, straordinaria opera di oreficeria, e la Caduta dei Giganti di Filippo Tagliolini.

Esposti anche il Ritratto di Galeazzo Sanvitale del Parmigianino, la Danae di Tiziano, la Pietà di Annibale Carracci, la Flagellazione di Caravaggio, la Giuditta che decapita Oloferne di Artemisia Gentileschi, Atalanta e Ippomene di Guido Reni, 

“Nel 2023 i capolavori più belli del Museo di Capodimonte dialogheranno con quelli del Louvre, all’interno del museo stesso, nell’ambito di un progetto inedito. Un ricco programma musicale e cinematografico arricchirà questo invito a stabilire stabilmente per quasi sei mesi Napoli a Parigi. Palazzi reali trasformati in musei, ricchi di collezioni ereditate dai più grandi sovrani, simboli dei legami storici tra Francia e Italia, il Louvre e Capodimonte hanno molto da condividere e da raccontare. Desidero ringraziare di cuore Sylvain Bellenger, Direttore del Museo di Capodimonte, che con fiducia e amicizia ci fa il grande onore di accettare il nostro invito. Questa collaborazione eccezionale ed esclusiva illustra perfettamente lo slancio europeo e internazionale che desidero per il Louvre”, ha dichiarato Laurence des Cars, direttrice del Louvre.

“Sono molto onorato dell’invito della presidente-direttrice del Louvre, Laurence des Cars, e grande è il prestigio che questa mostra porta a Napoli e al Museo e Real Bosco di Capodimonte“, ha affermato il direttore della sede museale napoletana. ”La storia di Capodimonte è inscindibile dalla storia del Regno di Napoli così come la storia del Museo del Louvre è inscindibile dalla Rivoluzione Francese. Molti dei capolavori di Capodimonte, come la Danae di Tiziano, il Ritratto di Paolo III Farnese, sempre di Tiziano, l’Antea di Parmigianino non sorprenderanno molti visitatori, in quanto compaiono in molti manuali di storia dell’arte, ma la sorpresa sarà collegarli a Capodimonte, museo celebre per gli amatori ma ancora da far scoprire a un pubblico più vasto. Nonostante l’attaccamento storico dei francesi a Napoli, i visitatori di Pompei non sempre includoino questo museo nel loro moderno Grand Tour, nonostante sia tra i primi musei d’Europa", ha sottolineato Sylvain Bellenger, direttore del Museo e Real Bosco di Capodimonte.

La mostra è a cura di Sébastien Allard, direttore del Dipartimento dei Dipinti del Museo del Louvre, e Sylvain Bellenger, direttore del Museo di Capodimonte.

Nella foto: Parmigianino, Antea, dettaglio (1530 circa; olio su tela, 135 x 88; Napoli, Museo Nazionale di Capodimonte)

Informazioni sulla mostra

CittàParigi
SedeLouvre
DateDal 07/06/2023 al 08/01/2024
CuratoriSylvain Bellenger, Sébastien Allard
TemiArte antica

Oltre settanta capolavori del Museo di Capodimonte saranno per sei mesi in trasferta al Louvre
Oltre settanta capolavori del Museo di Capodimonte saranno per sei mesi in trasferta al Louvre


Se ti è piaciuto questo articolo abbonati a Finestre sull'Arte.
al prezzo di 12,00 euro all'anno avrai accesso illimitato agli articoli pubblicati sul sito di Finestre sull'Arte e ci aiuterai a crescere e a mantenere la nostra informazione libera e indipendente.
ABBONATI A
FINESTRE SULL'ARTE


Roma, alla Casa del Cinema una mostra di Francesco Zavattari sull'indagine nel cinema
Roma, alla Casa del Cinema una mostra di Francesco Zavattari sull'indagine nel cinema
A Palermo apre la mostra “Mapping”, personale di Julien Friedler
A Palermo apre la mostra “Mapping”, personale di Julien Friedler
Da Fontana a De Pisis, da Carrà a Guttuso: a Pienza in mostra la Collezione Piccioni
Da Fontana a De Pisis, da Carrà a Guttuso: a Pienza in mostra la Collezione Piccioni
Prorogata al 15 febbraio 2021 la mostra sul Polittico Griffoni. Roversi-Monaco: “Vogliamo un segnale concreto”
Prorogata al 15 febbraio 2021 la mostra sul Polittico Griffoni. Roversi-Monaco: “Vogliamo un segnale concreto”
A Torino la prima personale in Italia di Arthur Jafa
A Torino la prima personale in Italia di Arthur Jafa
Torino, a Palazzo Madama una grande mostra su Pompei con oltre 120 opere
Torino, a Palazzo Madama una grande mostra su Pompei con oltre 120 opere



MAGAZINE
primo numero
NUMERO 1

SFOGLIA ONLINE

MAR-APR-MAG 2019
secondo numero
NUMERO 2

SFOGLIA ONLINE

GIU-LUG-AGO 2019
terzo numero
NUMERO 3

SFOGLIA ONLINE

SET-OTT-NOV 2019
quarto numero
NUMERO 4

SFOGLIA ONLINE

DIC-GEN-FEB 2019/2020