I seducenti disegni di Omar Galliani in mostra a Treviso


Via alla mostra ’Souls - Anime’ di Omar Galliani al Museo Civico di Casa Robegan a Treviso, dal 2 dicembre 2017 al 28 gennaio 2018.

Ha preso il via a Treviso, al Museo Civico di Casa Robegan, la mostra Souls - Anime, personale di Omar Galliani (Montecchio Emilia, 1954), uno dei più apprezzati e acclamati artisti italiani contemporanei, tra i più grandi disegnatori viventi. Curata da Daniel Buso e progettata da Giorgio Russi, la mostra dura dal 2 dicembre 2017 al 28 gennaio 2018, espone venti opere del pittore emiliano, alcune delle quali di dimensioni monumentali, che coprono un periodo d’attività che va dagli anni Novanta fino a oggi.

“Galliani ventenne”, ricorda nel catalogo lo storico dell’arte Flavio Caroli, “era perso principalmente in due ambizioni. In una ricerca di magia, di seduzione, di fascino che è l’ossessione primaria di ogni grande artista, in qualsiasi tempo, sia egli tragico (Caravaggio), classico (Ingres) o fondamentalmente realista (Degas). Tutto cambia e tutto corre, ma non c’è grande artista quando non ci sia ricerca di Bellezza; di qualche forma di Bellezza. La seconda ossessione di Galliani era infatti la qualità esecutiva, proprio tecnica nel senso antichissimo del termine, della pittura e dei suoi misteri: cosa non facile in un tempo in cui i balbettii e la cattiva pittura parvero la chiave della modernità. Galliani otteneva risultati straordinari grazie ai miracoli realizzativi di una matita forse veramente fra le più dotate del secondo dopoguerra. Nei trenta e più anni che ci separano da quei giorni, il miracolo non ha fatto che approfondirsi”.

“La ricerca di Omar Galliani”, aggiunge la critica d’arte Teodolinda Coltellaro, "affonda nelle densità figurali del passato, nelle estensioni storiche dell’arte, di cui evoca modelli culturali e motivi linguistici che coniuga in una originale sintassi espressiva. La sua sensibilità, pienamente contemporanea, sa cogliere gli aspetti di transitorietà e complessità del nostro tempo, gli scenari mobili che ne connotano la dimensione sistemica, ma li traduce in modi e forme che sollecitano lo sguardo a percorsi interpretativi più profondi che non si esauriscano nel qui ed ora, proponendo il ricorso alla memoria e alla citazione come processo di rinascita creativa nell’alchimia della forma. […] Per Galliani, l’opera è, in modo prioritario, disegno: dalla dimensione fisica del tracciare (di esercizio muscolare protratto fino allo stremo), del coprire di segni una superficie al suo essere fenomeno articolato, fluttuante, vivente, animato da una propria biologia memoriale che ne determina l’esistenza e in cui si compenetrano mirabilmente e dialogano mondi di tenebra e luce".

La mostra è visitabile negli orari d’apertura del Museo Civico di Casa Robegan: dal martedì al venerdì dalle 10 alle 13 e dalle 15 alle 19, il sabato, la domenica e i festivi dalle 10 alle 20. Chiuso il lunedì. Biglietto d’ingresso: intero 6 euro, ridotto 4 euro (per studenti under 26, over 65, possessori del biglietto del Museo Bailo, carta fedeltà Musei Civici, soci FAI, ARCI e Touring Club). Gratis per under 18, diversamente abili con accompagnatore, giornalisti con tessera dell’ordine. Per informazioni: 0422 544895, oppure visitare il sito internet di Artika Eventi, la società organizzatrice (www.artikaeventi.com). Per informazioni su Omar Galliani è possibile visitare il sito web dell’artista: www.omargalliani.com. Il catalogo è edito da Quaderni d’Arte di Casa Robegan e include testi di Flavio Caroli e Teodolinda Coltellaro.

Nell’immagine: Omar Galliani, Felden Lake (2016; olio su tela, 200 x 300 cm)

I seducenti disegni di Omar Galliani in mostra a Treviso
I seducenti disegni di Omar Galliani in mostra a Treviso


Se ti è piaciuto questo articolo abbonati a Finestre sull'Arte.
al prezzo di 12,00 euro all'anno avrai accesso illimitato agli articoli pubblicati sul sito di Finestre sull'Arte e ci aiuterai a crescere e a mantenere la nostra informazione libera e indipendente.
ABBONATI A
FINESTRE SULL'ARTE



Arte antica     Politica e beni culturali     Patrimonio     Musei     Arte contemporanea     Rinascimento     Seicento     Ottocento     Novecento     Cinquecento     Firenze     Quattrocento     Barocco     Genova     Roma    

NEWSLETTER