Un capolavoro di Boldini a Luino per le festivitÓ natalizie


In occasione delle festività natalizie, il Ritratto di Lady Nanne Schrader di Giovanni Boldini sarà esposto a Luino.

Dal 14 dicembre 2019 al 15 gennaio 2020 Palazzo Verbania di Luino ospiterà un capolavoro di Giovanni Boldini, tra gli artisti più celebri dell’Ottocento: si tratta del Ritratto di Lady Nanne Schrader, nata Wiborg

L’opera, realizzata nel 1903, verrà esposta in occasione delle festività natalizie in un allestimento curato da Federico Crimi. 

Palazzo Verbania possiede tracce di liberty d’ispirazione viennese ed è perciò in sintonia con il ritratto icona di bellezza, fascino e stile che Boldini, grande ritrattista della Belle Époque, realizzò.

Lady Nanne Wiborg apparteneva all’alta società londinese: l’artista coglie questa figura femminile alla moda di fine secolo con la sua bouche en coeur, la sua bellezza moderna, fotografica e, allo stesso tempo, onirica.

“Sulla scia del modello milanese che vede ormai da anni la tradizionale mostra natalizia riservata a un’unica opera straodinaria offerta alla città, anche Luino sceglie un dipinto di qualità eccellente, la cui storia intreccia quella del Palazzo Verbania restituito alla collettività dopo un lungo lavoro di restauro” ha commentato il sindaco di Luino, Andrea Pellicini.   

Immagine: Giovanni Boldini, Ritratto di Lady Nanne Schrader, nata Wiborg (1903; olio su tela, 120 x 94,5 cm; Milano, Collezione privata) Courtesy Galleria Bottegantica

Un capolavoro di Boldini a Luino per le festivitÓ natalizie
Un capolavoro di Boldini a Luino per le festivitÓ natalizie


Se ti è piaciuto questo articolo abbonati a Finestre sull'Arte.
al prezzo di 12,00 euro all'anno avrai accesso illimitato agli articoli pubblicati sul sito di Finestre sull'Arte e ci aiuterai a crescere e a mantenere la nostra informazione libera e indipendente.
ABBONATI A
FINESTRE SULL'ARTE



Arte antica     Politica e beni culturali     Patrimonio     Musei     Arte contemporanea     Rinascimento     Seicento     Ottocento     Novecento     Cinquecento     Firenze     Quattrocento     Barocco     Genova     Roma    

NEWSLETTER