A Selva di Cadore una mostra sui dinosauri e gli animali preistorici che abitavano le Dolomiti


Dall’8 luglio al 22 ottobre 2023 il Museo Vittorino Cazzetta a Selva di Cadore (Belluno) è in programma la mostra “Evolution. Storie di cambiamento” espone dinosauri e altri animali preistorici, ricostruiti con rigore scientifico e a grandezza naturale, che vivevano sulle Dolomiti.

A partire da 350 milioni di anni fa molti vertebrati e non iniziarono ad uscire dall’acqua arrivando a conquistare il cielo. Queste specie, ricostruite con rigore scientifico a grandezza naturale, si possono incontrare oggi nella mostra Evolution. Storie di cambiamento, a cura del paleontologo Simone Maganuco. in programma dall’8 luglio al 22 ottobre 2023 presso il Museo Vittorino Cazzetta a Selva di Cadore (Belluno). Testimonial della nuova proposta sarà la riproduzione, per la prima volta esposta in Italia, dello squalo megalodonte, con i suoi 11 metri di lunghezza, uno dei più grandi e potenti predatori mai esistiti.

Dopo il successo nel 2022 della mostra dedicata ai dinosauri che dominarono la Val Fiorentina e molte altre aree del pianeta, il Museo Vittorino Cazzetta quest’estate propone di proseguire il viaggio con la mostra Evolution. Storie di cambiamento, che riporta i dinosauri e altri animali preistorici, ricostruiti con rigore scientifico e a grandezza naturale, facendo luce su nuovo avvincente capitolo della storia della vita sulla Terra e sullo scenario delle Dolomiti. L’esposizione, dedicata all’evoluzione di vertebrati e non solo, ospitando esemplari di anfibi, rettili e uccelli, si pone in continuità con la proposta dell’estate 2022, l’esposizione Dinosauri in carne e ossa. Val Fiorentina – Dolomiti ‘Le origini.

Evolution, promossa dal Comune di Selva di Cadore in collaborazione con Tramedistoria Impresa Sociale (soggetto gestore del Museo Civico Vittorino Cazzetta) e la Pro loco Val Fiorentina, con il patrocinio della Regione Veneto, della Provincia di Belluno e della Fondazione Dolomiti Unesco, rappresenta nuovo viaggio attraverso milioni di anni per fare chiarezza su alcuni tra i più affascinanti aspetti dell’evoluzione e capire i principali cambiamenti che hanno portato alle forme di vita attuali.

I modelli di dinosauri e animali preistorici riprodotti a grandezza naturale e con l’aspetto che dovevano avere in vita sono stati ricostruiti da Geomodel, azienda specializzata nella ricostruzione di animali preistorici a grandezza naturale, in base agli studi scientifici di un team interamente italiano con la consulenza di paleontologi professionisti. Il format, unico nel suo genere, ha l’obiettivo di coinvolgere il pubblico (ragazzi e adulti) trasformando la visita in una vera e propria esperienza nel vasto mondo della paleontologia e in particolare quella nazionale.

Il percorso espositivo,ideato e realizzato dal paleontologo Simone Maganuco, approfondirà vari aspetti: dall’uscita dall’acqua dei primi vertebrati, alla conquista della terraferma, fino alla comparsa dei rettili e poi dei primi mammiferi, il passaggio evolutivo dai dinosauri all’origine degli uccelli, dagli errori di Jurassic Park ai paleoartisti di ieri e di oggi (i nostri antenati Sapiens, ma anche i nostri “cugini” Neandertaliani, ispirati dall’osservazione della natura e degli animali che abitavano le stesse regioni), fino all’incontro a tu per tu con lo squalo megalodonte, il più celebre dei predatori marini, la cui riproduzione sarà per la prima volta esposta in Italia.  Si scoprirà che diverse specie in mostra erano presenti anche sulle Dolomiti quando, nel Triassico, tra i 251 e i 199 milioni di anni fa, si presentavano come un paesaggio in cambiamento tra mare, isole vulcaniche e barriere coralline, simili alle attuali Bahamas e alla costa continentale: qui non si hanno tracce dello squalo megalodonte (specie vissuta in epoche successive e che regnava incontrastata nelle acque costiere dell’Oceano Indiano, dell’Atlantico e del Pacifico), tuttavia sono stati rinvenuti tra le rocce resti di rettili marini come l’Ittiosauro e altri animali, che verranno valorizzati nel percorso espositivo.

Nella frazione di Santa Fosca, inoltre, fino al 17 settembre sarà visitabile un percorso esterno dedicato ai dinosauri, con numerose novità come un enorme Diplodocus impennato (di circa 10 metri di altezza), un allosauroide predatore e un coccodrillo gigante Sarcosuchus. L’esposizione sarà affiancata da un ricco programma di iniziative, legate all’approfondimento della conoscenza dei dinosauri, della preistoria e della geologia della Val Fiorentina. Il prolungamento della mostra al museo fino al 22 di ottobre, inoltre, permetterà alle scuole di ogni ordine e grado di prenotare visite guidate e attività didattiche. La Val Fiorentina non è solo storia e preistoria: è un territorio ricchissimo, che si svela attraverso tradizioni e tipicità, sport e cultura (maggiori informazioni nel file allegato).

Orari mostra: dall’8 luglio al 17 settembre - Aperto tutti i giorni con il seguente orario: Mattina 10.00/13.00. Pomeriggio 15.00/19.00.  Dal 18 settembre al 22 ottobre. È possibile prenotare tutti i giorni per le scuole e i gruppi. Apertura al pubblico dal giovedì alla domenica: Mattina 10.00/13.00. Pomeriggio 15.00/19.00  Biglietti (comprendono il percorso espositivo del museo e la mostra): intero 10 euro, ridotto giovani (dai 6 ai 19 anni) 6 euro, ridotto over 65 7 euro, esenti bambini da 0 a 5 anni, residenti nel Comune di Selva di Cadore, membri ICOM, persone con disabilità gravi con accompagnatore, giornalisti iscritti all’Ordine con documento valido, iscritti all’associazione Amici del Museo.

Saranno inoltre riservati prezzi speciali per scuole, centri estivi e gruppi, consultabili su www.museoselvadicadore.it e www.tramedistoria.it  Info: museoselvadicadore@gmail.com, tel. 0437.521068

Informazioni sulla mostra

Titolo mostraEvolution. Storie di cambiamento
CittàSelva di Cadore
SedeMuseo Vittorino Cazzetta
DateDal 08/07/2023 al 22/10/2023
CuratoriSimone Maganuco

A Selva di Cadore una mostra sui dinosauri e gli animali preistorici che abitavano le Dolomiti
A Selva di Cadore una mostra sui dinosauri e gli animali preistorici che abitavano le Dolomiti


Se ti è piaciuto questo articolo abbonati a Finestre sull'Arte.
al prezzo di 12,00 euro all'anno avrai accesso illimitato agli articoli pubblicati sul sito di Finestre sull'Arte e ci aiuterai a crescere e a mantenere la nostra informazione libera e indipendente.
ABBONATI A
FINESTRE SULL'ARTE


Com'erano i dinosauri. A Selva di Cadore una mostra con ricostruzioni basate su studi scientifici
Com'erano i dinosauri. A Selva di Cadore una mostra con ricostruzioni basate su studi scientifici
Hauntology. La natura spettrale della pittura in mostra a Todi alla galleria Abbondio
Hauntology. La natura spettrale della pittura in mostra a Todi alla galleria Abbondio
A Treviso una mostra su Renato Casaro, l'ultimo grande cartellonista del cinema
A Treviso una mostra su Renato Casaro, l'ultimo grande cartellonista del cinema
La Pinacoteca Agnelli annuncia una mostra su Lee Lozano, rivoluzionaria artista degli anni 60-70
La Pinacoteca Agnelli annuncia una mostra su Lee Lozano, rivoluzionaria artista degli anni 60-70
Abramović, Spoerri, Yoko Ono. Grandi artisti indagano il tema della comunit a Merano Arte
Abramović, Spoerri, Yoko Ono. Grandi artisti indagano il tema della comunit a Merano Arte
Al MANN la mostra fotografica sull'ultimo film di Sorrentino,  stata la mano di Dio
Al MANN la mostra fotografica sull'ultimo film di Sorrentino, stata la mano di Dio



MAGAZINE
primo numero
NUMERO 1

SFOGLIA ONLINE

MAR-APR-MAG 2019
secondo numero
NUMERO 2

SFOGLIA ONLINE

GIU-LUG-AGO 2019
terzo numero
NUMERO 3

SFOGLIA ONLINE

SET-OTT-NOV 2019
quarto numero
NUMERO 4

SFOGLIA ONLINE

DIC-GEN-FEB 2019/2020