Nella Crypta Balbi esposta la Split Stone di Sarah Sze


Fino al 27 gennaio 2019 presso la Crypta Balbi di Roma è esposta al pubblico la scultura Split Stone di Sarah Sze, in concomitanza alla personale alla Gagosian Gallery.

In contemporanea alla mostra personale di Sarah Sze (Boston, 1969) presso la Gagosian Gallery di Roma, visitabile fino al 12 gennaio 2019, è esposta nella Crypta Balbi un’altra opera dell’artista: la scultura "Split Stone (7:34) realizzata nel 2018.

Questa raffigura in pixel la fugacità di un tramonto in un masso di granito e nel titolo stesso dell’opera l’artista dichiara il preciso istante in cui ha scattato la foto con il suo iPhone. Il masso di granito appare diviso in due come un geode naturale: su ogni superficie è raffigurato un cielo al tramonto che rimanda alle immagini su alcune pietre cinesi gongshi.
Per la creazione di questa scultura, Sarah Sze ha riempito di pigmento colorato le migliaia di minuscole cavità incise sulla pietra.

Si produce una sorta di dialogo tra le immagini composte da macchie d’inchiostro e pixel luminosi e i frammenti di roccia e i mattoni presenti nei resti della Crypta Balbi; l’artista introduce il pathos dei resti archeologici nella cultura dell’immagine di oggi.

La celebre Crypta Balbi è una delle sedi del Museo Nazionale Romano ed è nata da un grande scavo di archeologia urbana: in età augustea sorgeva in quel luogo il teatro di Balbo (13 a.C.); la Crypta Balbi è perciò l’esedra d’accesso al teatro Balbi.

Split Stone (7:34) è esposta al pubblico fino al 27 gennaio 2019. 

Per info: www.museonazionaleromano.beniculturali.it

Orari: Tutti i giorni dalle 9 alle 19.45. Chiuso il lunedì.

Biglietti: Intero 10 euro, ridotto 5 euro.

Immagine: Rendering di Sarah Sze, Split Stone (7:34), 2018 © Gagosian. 

Informazioni sulla mostra

Titolo mostraSplit Stone
CittàRoma
SedeGagosian Gallery
DateDal 21/11/2018 al 27/01/2019
ArtistiSarah Sze
TemiArte contemporanea

Nella Crypta Balbi esposta la Split Stone di Sarah Sze
Nella Crypta Balbi esposta la Split Stone di Sarah Sze


Se ti è piaciuto questo articolo
abbonati al magazine di Finestre sull'Arte.
176 pagine da sfogliare, leggere, sottolineare e collezionare.
176 pagine di articoli ed approfondimenti inediti ed esclusivi.
Lo riceverai direttamente a casa tua. Non lo troverai in edicola!

176 pagine, 4 numeri all'anno, al prezzo di 29,90 €

ABBONATI A
FINESTRE SULL'ARTE


Ouvert la nuit: passeggiata notturna tra installazioni nei giardini di Villa Medici
Ouvert la nuit: passeggiata notturna tra installazioni nei giardini di Villa Medici
Galli, galline, upupe e altri animali di Toni Zuccheri al Museo Bagatti Valsecchi
Galli, galline, upupe e altri animali di Toni Zuccheri al Museo Bagatti Valsecchi
Tony Oursler torna a Milano con la sua personale alla Dep Art Gallery
Tony Oursler torna a Milano con la sua personale alla Dep Art Gallery
Una mostra ricorda l'amicizia tra Ottone Rosai e Ugo Guidi
Una mostra ricorda l'amicizia tra Ottone Rosai e Ugo Guidi
A Napoli un focus sul restauro del ritratto della madre di Napoleone eseguito da Antonio Canova
A Napoli un focus sul restauro del ritratto della madre di Napoleone eseguito da Antonio Canova
Al Macro di Roma, Elisa Franzoi lancia un manifesto contro la mercificazione del corpo: “Nothing to sell”
Al Macro di Roma, Elisa Franzoi lancia un manifesto contro la mercificazione del corpo: “Nothing to sell”