Nella Villa dei Capolavori di Mamiano una grande mostra dedicata a Luigi Magnani


La Villa dei Capolavori di Mamiano di Traversetolo ospita dal 12 settembre al 13 dicembre 2020 una grande mostra dedicata al suo fondatore, Luigi Magnani.

La Fondazione Magnani-Rocca ospiterà dal 12 settembre al 13 dicembre 2020 nella Villa dei Capolavori di Mamiano di Traversetolo la mostra L’ultimo romantico, omaggiando il suo fondatore Luigi Magnani (Reggio Emilia, 1906 – Mamiano, 1984), tra i massimi collezionisti di opere d’arte al mondo.  

Nella sua dimora riunì capolavori di grandi artisti, trasformandola nella casa delle meraviglie, in un vero Pantheon dell’arte: possedeva dipinti e arredi unici, realizzati da Tiziano, Goya, Monet, Renoir, Canova, Morandi e tanti tanti altri.
L’esposizione presenta oltre cento opere provenienti da importanti musei e da collezioni prestigiose per raccontare la figura di Luigi Magnani attraverso la pittura, la musica, la letteratura e le personalità che frequentò o alle quali si appassionò. Considerato un intellettuale di primo piano nel Novecento, che frequentava i più esclusivi salotti della sua epoca, fu tra i fondatori di Italia Nostra

La mostra, a cura di Stefano Roffi e di Mauro Carrera, espone dipinti, ritratti, autoritratti, documenti autografi dei molti e celebri artisti, critici, musicisti, letterati, registi, aristocratici, capitani d’industria frequentati da Magnani, da Bernard Berenson a Margaret, sorella della regina d’Inghilterra, da Eugenio Montale a Giorgio Morandi. Sono inoltre presenti omaggi pittorici alla sua passione per la musica con opere dei più grandi artisti italiani del Novecento e con strumenti musicali antichi. 

In occasione della rassegna, giungeranno a Villa dei Capolavori opere “inseguite” da Magnani, come Il cavaliere in rosa di Giovan Battista Moroni conservato a Palazzo Moroni di Bergamo.

Tra i capolavori in mostra, il grande dipinto di Francisco Goya La famiglia dell’infante don Luis, le tre Madonne col Bambino di Filippo Lippi, Albrecht Dürer e Domenico Beccafumi, le Stimmate di san Francesco di Gentile da Fabriano, la Sacra Conversazione di Tiziano, la Tersicore di Canova e due figure femminili di Bartolini.
E ancora, ben cinquanta opere di Giorgio Morandi, alcune opere di de Pisis, la Danseuse futurista di Gino Severini, una delle piazze metafisiche di de Chirico, alcuni lavori di Guttuso e sculture di Giacomo Manzù e di Leoncillo, nonché il Sacco di Alberto Burri. Inoltre la Villa ospita l’unica sala di opere di Cézanne in Italia, oltre a un paesaggio marino di Monet e splendidi dipinti di Renoir, Matisse, de Staël, Fautrier, Hartung.

L’apertura al pubblico della Villa avvenne nell’aprile 1990: venivano così svelate le opere di una raccolta quasi leggendaria appartenuta a una delle più eclettiche personalità culturali del Novecento. Magnani fu scrittore, saggista, storico dell’arte, compositore, critico musicale e, con le sue ricerche e i suoi scritti su Correggio, Morandi, Mozart, Beethoven, Goethe, Stendhal, Proust, seppe ricongiungere le ragioni del sentimento e quelle dell’intelletto.

Per maggiori info: www.magnanirocca.it

Orari: Da martedì a venerdì dalle 10 alle 18; sabato, domenica e festivi dalle 10 alle 19. Chiuso il lunedì.

Biglietti: 12 euro mostra e raccolte permanenti.

Immagine: Giovan Battista Moroni, Il cavaliere in rosa (1560; olio su tela, 216 x 123 cm; Bergamo, Palazzo Moroni)

Nella Villa dei Capolavori di Mamiano una grande mostra dedicata a Luigi Magnani
Nella Villa dei Capolavori di Mamiano una grande mostra dedicata a Luigi Magnani


Se ti è piaciuto questo articolo abbonati a Finestre sull'Arte.
al prezzo di 12,00 euro all'anno avrai accesso illimitato agli articoli pubblicati sul sito di Finestre sull'Arte e ci aiuterai a crescere e a mantenere la nostra informazione libera e indipendente.
ABBONATI A
FINESTRE SULL'ARTE



Arte antica     Politica e beni culturali     Patrimonio     Musei     Arte contemporanea     Rinascimento     Seicento     Ottocento     Novecento     Cinquecento     Firenze     Quattrocento     Barocco     Genova     Roma    

NEWSLETTER