A Roma nascerà il Museo della Shoah: approvata la legge


La Camera, poco dopo le 12, ha approvato definitivamente, e all’unanimità (283 voti a favore, nessun contrario), la legge che istituisce il Museo della Shoah di Roma. Sorgerà a Villa Torlonia.

La Camera dei Deputati ha approvato all’unanimità (283 voti a favore e nessun contrario) il disegno di legge che sancisce la nascita del Museo della Shoah di Roma: il provvedimento, che era già stato approvato dal Senato, diventa dunque legge. Per realizzare il museo, la legge (che si compone di un unico articolo) mette a disposizione 4 milioni di euro per il 2023, 3 milioni per il 2024, 3,05 per il 2025 e 50mila euro all’anno a partire dal 2026. Il Museo della Shoah verrà realizzato a Villa Torlonia, dietro alla Casina delle Civette, e sarà gestito dalla Fondazione Museo della Shoah.

“Ringrazio i deputati per avere approvato all’unanimità il disegno di legge che istituisce a Roma il Museo della Shoah, già presente nelle altre grandi capitali europee”, ha detto il ministro della cultura Gennaro Sangiuliano. “In tanti lo avevano pensato e ipotizzato ma, rispetto al passato, stavolta agli annunci sono seguiti i fatti. Nelle ore in cui ricordiamo l’orrore del rastrellamento degli ebrei del Ghetto di Roma, finalmente il Museo è legge dello Stato”.

“La massima condivisione da parte dei due rami del Parlamento è il segno che coltivare la memoria delle atrocità dell’Olocausto rappresenta un valore condiviso della nostra Nazione”, ha aggiunto il ministro. “Il Museo sarà un luogo di fondamentale importanza per tramandare alle future generazioni le testimonianze delle barbarie vissute da quegli innocenti che furono strappati alle loro vite. È nostro dovere fare in modo che la malvagità del disegno criminale nazifascista e la vergogna delle leggi razziali non finiscano nell’oblio. Tutto questo è ancora più importante oggi, in queste giornate cariche di angoscia nelle quali assistiamo ai massacri compiuti in Israele da Hamas”.

La notizia dell’approvazione della realizzazione del Museo della Shoah è stata accolta con favore bipartisan da tutto l’arco costituzionale. “Finalmente dopo tanta retorica e tanta burocrazia”, ha detto ad AgCult Federico Mollicone (Fratelli d’Italia), presidente della Commissione Cultura, “il Museo della Shoah diventa un fatto reale e concreto grazie all’impegno trasversale di tutto il Parlamento. Il mio grazie va a tutte le forze politiche anche per il dibattito molto sentito che si è tenuto in aula”. “Il Museo della Shoah”, ha detto Paolo Formentini (Lega), “diventerà un punto di riferimento affinché non vengano dimenticati gli orrori dell’Olocausto. Un passaggio oggi più che mai necessario alla luce di quanto successo lo scorso 7 ottobre in Israele”.

Per Luca Zingaretti (Pd), “È di grande importanza che il Parlamento dica unito sì a una legge per istituire il museo della Shoah” a Roma, e alle vittime “possiamo dire 80 anni dopo ‘non vi abbiamo dimenticato e ci impegniamo affinché mai veniate dimenticati’”.

Secondo Gaetano Amato (Movimento 5 Stelle), “È giusto, necessario e fondamentale che ci siano dei posti con delle testimonianze che non ci facciano dimenticare delle tragedie del passato, e che possano contribuire affinché le stesse non si ripetano in futuro. Il museo della Shoah è uno di quei posti, un posto che deve esistere, che deve restare la, nei secoli, a ricordare quanto l’essere umano sia stato spietato e cattivo, crudele e feroce verso i suoi simili. Il futuro ci viene dal passato e il passato è la, per indicarci quali strade non percorrere. Mai più. Ed è per questo che, a nome del Movimento 5 Stelle voterà un si convinto all’istituzione del Museo della Shoah nella città di Roma”. “Abbiamo il dovere di non dimenticare, ma come istituzioni abbiamo anche il dovere di difendere la verità di ciò che è stato per sradicare l’antisemitismo e ogni razzismo”, ha sottolineato Elisabetta Piccolotti (Alleanza Verdi e Sinistra).

A Roma nascerà il Museo della Shoah: approvata la legge
A Roma nascerà il Museo della Shoah: approvata la legge


Se ti è piaciuto questo articolo abbonati a Finestre sull'Arte.
al prezzo di 12,00 euro all'anno avrai accesso illimitato agli articoli pubblicati sul sito di Finestre sull'Arte e ci aiuterai a crescere e a mantenere la nostra informazione libera e indipendente.
ABBONATI A
FINESTRE SULL'ARTE



MAGAZINE
primo numero
NUMERO 1

SFOGLIA ONLINE

MAR-APR-MAG 2019
secondo numero
NUMERO 2

SFOGLIA ONLINE

GIU-LUG-AGO 2019
terzo numero
NUMERO 3

SFOGLIA ONLINE

SET-OTT-NOV 2019
quarto numero
NUMERO 4

SFOGLIA ONLINE

DIC-GEN-FEB 2019/2020