Area archeologica di Velia, inaugurato servizio navette gratuite per migliorare i collegamenti


L’Area archeologica di Velia (Salerno), da sempre difficilmente collegata, migliora in maniera considerevole la propria raggiungibilità istituendo un servizio di navette gratuite dalla stazione di Ascea. Per ora attive solo per un mese, di mercoledì. 

Uno dei principali problemi dell’Area archeologica di Velia (non distante dalla più famosa Paestum) è sempre stata la sua raggiungibilità. Se infatti il Parco di Paestum (da cui dipende a livello amministrativo anche quello di Velia) si trova infatti a poca distanza dalla statale Tirrena Inferiore e a circa settecento metri dalla stazione dei treni, quello di Velia non gode di collegamenti altrettanto favorevoli. Per migliorarli, il Parco di Paestum-Velia ha dunque deciso di istituire un servizio di navette gratuite, in collaborazione con il Comune di Ascea, per collegare la fascia costiera al sito archeologico.

Per adesso si può pensare sia una sorta di sperimentazione, dal momento che il servizio rimarrà in attività soltanto nei mercoledì di agosto e il primo mercoledì di settembre, con un’unica corsa al giorno: partenza dalla stazione di Ascea alle ore 17:30 e arrivo previsto alle ore 18, in tempo per vedere il Parco nell’ultima ora e mezza di apertura. La navetta gratuita partirà recupererà i turisti in apposite fermate nei pressi delle strutture alberghiere che li ospitano. Inoltre a Velia il gruppo potrà usufruire di un servizio di visita guidata offerto dal Comune, mentre per i più piccoli sono in programma giochi e laboratori per scoprire i segreti dell’antica Elea.

Ieri, ad accogliere il primo gruppo di visitatori, si è presentata la direttrice del Parco Archeologico di Paestum e Velia, Tiziana D’Angelo. “Siamo estremamente soddisfatti di questa nuova collaborazione tra il Parco Archeologico di Paestum e Velia, il Comune e la Pro Loco di Ascea”, ha dichiarato. “Si tratta di un servizio importante che amplia la fruizione del sito archeologico di Velia e ne integra la valorizzazione con quella di Ascea Marina. È anche un’occasione per condividere le nostre attività di ricerca e cura del patrimonio con le realtà economiche più vivaci e sensibili del territorio. Questa iniziativa si inserisce in un più ampio piano di miglioramento della mobilità e dei collegamenti tra il Parco e il territorio, che ha visto in questi giorni l’inaugurazione di un servizio gratuito di trasporto tra i siti di Paestum e Velia”.

“Vogliamo avvicinare sempre di più i cittadini e gli ospiti al sito archeologico di Velia”, dichiara il Sindaco di Ascea, Pietro D’Angiolillo. “Siamo molto contenti di collaborare col Parco Archeologico di Paestum e Velia e con la Pro Loco per migliorare la fruizione del nostro sito”.

Nella foto, l’area archeologica di Velia.

Area archeologica di Velia, inaugurato servizio navette gratuite per migliorare i collegamenti
Area archeologica di Velia, inaugurato servizio navette gratuite per migliorare i collegamenti


Se ti è piaciuto questo articolo
abbonati al magazine di Finestre sull'Arte.
176 pagine da sfogliare, leggere, sottolineare e collezionare.
176 pagine di articoli ed approfondimenti inediti ed esclusivi.
Lo riceverai direttamente a casa tua. Non lo troverai in edicola!

176 pagine, 4 numeri all'anno, al prezzo di 29,90 €

ABBONATI A
FINESTRE SULL'ARTE


Sicilia, il 21 luglio riapre dopo sei anni il Museo d'Arte Contemporanea di Gibellina
Sicilia, il 21 luglio riapre dopo sei anni il Museo d'Arte Contemporanea di Gibellina
Torino, un nuovo allestimento racconta i 2000 anni della città e di Palazzo Madama
Torino, un nuovo allestimento racconta i 2000 anni della città e di Palazzo Madama
Inaugurerà a fine anno il Museo degli Oscar a Los Angeles. E porta la firma di Renzo Piano
Inaugurerà a fine anno il Museo degli Oscar a Los Angeles. E porta la firma di Renzo Piano
Bari, un nuovo allestimento e una nuova sala per la Pinacoteca Metropolitana
Bari, un nuovo allestimento e una nuova sala per la Pinacoteca Metropolitana
La Galleria dell'Accademia di Firenze digitalizza oltre 50 capolavori delle sue collezioni in alta definizione
La Galleria dell'Accademia di Firenze digitalizza oltre 50 capolavori delle sue collezioni in alta definizione
Castello di Miramare: priorità alla riapertura del Parco. Il Museo riaprirà forse il 2 giugno
Castello di Miramare: priorità alla riapertura del Parco. Il Museo riaprirà forse il 2 giugno