Il cane del Guercino venduto per 570.000 sterline


È stato venduto per 570.000 sterline all'asta da Cheffins' il cane corso attribuito al Guercino e riscoperto di recente.

È stato venduto oggi all’asta da Cheffins’, per la cifra di 570.000 sterline (all’incirca 640.000 euro), il cane corso attribuito al Guercino (Cento, 1591 - Bologna, 1666) e rimasto sconosciuto agli studiosi fino a quest’anno: per decenni è stato infatti custodito in una residenza di campagna del Suffolk.

L’opera era stata acquistata in precedenza nel 1850 sul mercato romano e fino a pochi mesi fa nessuno sapeva della sua esistenza. “Questa meravigliosa opera del Guercino”, ha commentato Sarah Flynn, capo del dipartimento di pittura di Cheffins’, “ha provocato un gran fermento sul mercato e ha suscitato ointeresse mondiale. È stata riconosciuta come opera del Guercino dal consulente di Cheffin’s, John Somerville, e ha visto arrivare offerte da collezionisti, mercanti e istituzioni ed è stata infine venduta per 570.000 sterline”.

“Raramente nelle pitture che raffigurano cani”, ha dichiarato lo stesso Somerville, “si nota una resa dell’individualità e della personalità dell’animale così meravigliosamente condotta da lasciar pensare di non trovarsi di fronte a un semplice pittore di cani, ma davanti a un grande artista. E il prezzo che ha raggiunto conferma la sua rarità e il suo enorme fascino”.

Il cane del Guercino venduto per 570.000 sterline
Il cane del Guercino venduto per 570.000 sterline


Se ti è piaciuto questo articolo abbonati a Finestre sull'Arte.
al prezzo di 12,00 euro all'anno avrai accesso illimitato agli articoli pubblicati sul sito di Finestre sull'Arte e ci aiuterai a crescere e a mantenere la nostra informazione libera e indipendente.
ABBONATI A
FINESTRE SULL'ARTE



Arte antica     Politica e beni culturali     Patrimonio     Musei     Arte contemporanea     Rinascimento     Seicento     Novecento     Cinquecento     Ottocento     Quattrocento     Firenze     Barocco     Toscana     Roma