Il Cleveland Museum of Art acquista un dipinto di Maso da San Friano che forse apparteneva a Bernini


Importante acquisto per il Cleveland Museum of Art: arriva una tavola di Maso da San Friano che forse appartenne a Bernini.

Importante acquisto per il Cleveland Museum of Art che si assicura un dipinto di Maso da San Friano (Tommaso Manzuoli; Firenze, 1531 - 1571), un Matrimonio mistico di santa Caterina, realizzato attorno al 1560 da un Maso allora all’incirca trentenne, all’apice della sua breve carriera (sarebbe scomparso prematuramente nel 1571 all’età di trentanove anni). Si tratta di una tavola in eccellenti condizioni di conservazione, definita dal museo come uno dei dipinti del Cinquecento meglio conservati tra quelli giunti sul mercato negli ultimi decenni. Gli studiosi che hanno analizzato il dipinto ritengono che si tratti di un’opera un tempo appartenente alla collezione di Gian Lorenzo Bernini.

Maso da San Friano tratta uno dei temi più diffusi dell’arte della Controriforma con uno scorcio di sottinsù in cui si dispongono le figure della sacra Famiglia, del san Giovannino che rivolge con grande eloquenza l’indice verso l’alto, e di santa Caterina che si appresta a ricevere l’anello dal Bambino. Sono evidenti molte delle caratteristiche tipiche dello stile di Tommaso Manzuoli: la monumentalità delle figure, i panneggi dalle pieghe che quasi formano figure geometriche, i gesti ampi e quasi teatrali, l’allungamento delle proporzioni, l’eleganza formale, i profili statuari, i colori chiari e bilanciati.

Non sappiamo quale fosse in origine la destinazione del dipinto: dato il tema e il formato, è altamente probabile che si trattasse di una tavola realizzata per la devozione privata. Il Matrimonio mistico di santa Caterina è la prima opera manierista italiana della collezione del Cleveland Museum of Art: va ad aggiungersi ad altre opere italiane presenti nella raccolta del museo dell’Ohio, uno dei più importanti istituti statunitensi per l’arte italiana potendo già contare su capolavori di Filippino Lippi (la Sacra Famiglia con san Giovannino e santa Margherita), Annibale Carracci (il Giovane che beve un bicchiere di vino), Caravaggio (la Crocifissione di sant’Andrea) e Orazio Gentileschi (la Danae).

Immagine: Maso da San Friano, Matrimonio mistico di santa Caterina (1560 circa; olio su tavola, 148 x 103 cm; Cleveland, The Cleveland Museum of Art)

Il Cleveland Museum of Art acquista un dipinto di Maso da San Friano che forse apparteneva a Bernini
Il Cleveland Museum of Art acquista un dipinto di Maso da San Friano che forse apparteneva a Bernini


Se ti è piaciuto questo articolo abbonati a Finestre sull'Arte.
al prezzo di 12,00 euro all'anno avrai accesso illimitato agli articoli pubblicati sul sito di Finestre sull'Arte e ci aiuterai a crescere e a mantenere la nostra informazione libera e indipendente.
ABBONATI A
FINESTRE SULL'ARTE



Arte antica     Politica e beni culturali     Patrimonio     Musei     Arte contemporanea     Rinascimento     Seicento     Ottocento     Novecento     Cinquecento     Firenze     Quattrocento     Barocco     Genova     Roma    

NEWSLETTER