Dantedì: dipinti, sculture e versi dedicati a Dante dal Museo di Capodimonte


Il Museo e Real Bosco di Capodimonte partecipa al Dantedì citando versi del Sommo poeta accompagnati da opere delle sue collezioni. 

Il Museo e Real Bosco di Capodimonte parteciperà mercoledì 25 marzo al Dantedì, prima giornata nazionale interamente dedicata a Dante Alighieri e al suo capolavoro letterario. 

La sede museale di Napoli celebrerà questo evento citando versi della Divina Commedia accompagnati dalle opere della propria collezione che rimandano a Dante. 

Tra le opere scelte, i dipinti che raffigurano i sette vizi capitali (Lussuria, Superbia, Accidia, Gola, Invidia, Avarizia e Ira) realizzati dal fiamminigo Jacques de Backer, presenti nella Collezione Farnese, il busto di Dante in marmo di un ignoto dell’Ottocento, esposto in occasione della mostra Depositi di Capodimonte. Storie ancora da scrivere, e la statua marmorea di Achille della Croce che rappresenta Pia de’ Tolomei che Dante incontra nel V canto del Purgatorio.

Gli hashtag ufficiali dell’iniziativa da seguire sono #Dantedì e #IoleggoDante e il Museo e Real Bosco di Capodimonte invita a seguire le sue condivisioni dantesche attraverso i suoi canali social Facebook, Instagram e Twitter.

Immagine: Jacques de Backer, Superbia (1462; Napoli, Museo e Real Bosco di Capodimonte)

Dantedì: dipinti, sculture e versi dedicati a Dante dal Museo di Capodimonte
Dantedì: dipinti, sculture e versi dedicati a Dante dal Museo di Capodimonte


Se ti è piaciuto questo articolo abbonati a Finestre sull'Arte.
al prezzo di 12,00 euro all'anno avrai accesso illimitato agli articoli pubblicati sul sito di Finestre sull'Arte e ci aiuterai a crescere e a mantenere la nostra informazione libera e indipendente.
ABBONATI A
FINESTRE SULL'ARTE



Arte antica     Politica e beni culturali     Patrimonio     Musei     Arte contemporanea     Rinascimento     Seicento     Ottocento     Novecento     Cinquecento     Firenze     Quattrocento     Barocco     Genova     Roma    

NEWSLETTER