Firenze, Palazzo Medici Riccardi si rinnova: nuovi spazi e nuovi servizi


A Firenze, Palazzo Medici Riccardi si rinnova proponendo al pubblico una nuova biglietteria, un nuovo bookshop e diversi nuovi servizi.

A Firenze, Palazzo Medici Riccardi, uno dei grandi palazzi storici del capoluogo toscano (fu progettato nel 1444 da Michelozzo su commissione di Cosimo il Vecchio, quindi acquistato nel 1659 dalla famiglia Riccardi, e contiene eccezionali capolavori come la Cappella dei Magi di Benozzo Gozzoli e l’Apoteosi dei Medici di Luca Giordano), nonché tra i principali istituti culturali della città, rinnova i suoi spazi mettendo a disposizione del suo pubblico, dal prossimo sabato 15 settembre 2018, una nuova biglietteria, un nuovo bookshop e nuovi servizi. Per l’occasione, nella giornata di sabato 15 sarà concesso l’ingresso gratuito a tutti i residenti della città metropolitana di Firenze (oltre alle visite guidate, anch’esse gratuite, e disponibili negli orari 10:30, 12, 15 e 16:30, con posti limitati e prenotazione obbligatoria al numero 055 2768224 o via mail a info@muse.comune.firenze.it). Il rinnovamento fa parte di un progetto più ampio, dal momento che la città metropolitana ha sposato il progetto di valorizzazione presentato nel 2016 dall’Associazione MUS.E, impegnata nella valorizzazione del patrimonio civico, che prevede la crescita e lo sviluppo del Palazzo grazie ad attività culturali, servizi e progetti che saranno attuati nel corso degli anni. Oltre all’inaugurazione dei nuovi spazi dedicati alla biglietteria e al bookshop, a partire da ottobre saranno attive anche la nuove sale dedicate alla mediazione culturale, oltre laboratori e attività per bambini, famiglie e adulti, mentre le visite guidate per i privati e per le scuole sono in programma già da domenica 16, tutte le domeniche.

La nuova biglietteria sarà accessibile dal Cortile di Michelozzo: ci sarà servizio di accoglienza e orientamento al pubblico curato dal personale MUS.E, con attività di assistenza front-office. Oltre alla biglietteria sarà rinnovato anche il bookshop, che insieme ad una selezione di libri e cataloghi proporrà oggettistica di qualità e prodotti di artigianato locale. Il programma di mediazione culturale racconterà il palazzo con linguaggi diversi (la manualità, la teatralizzazione, la narrazione), portando il pubblico a scoprire la storia del palazzo e dei personaggi illustri che qui abitarono e che da qui contribuirono a fare la storia di Firenze.

“Arricchiamo l’offerta culturale nella nostra città”, ha dichiarato il sindaco della città metropolitana di Firenze, Dario Nardella, “con il rilancio dello straordinario museo di Palazzo Medici Riccardi, tappa forse meno frequentata di altre ma sulla quale noi investiamo molto: ricordo per esempio che nel 2016 abbiamo recuperato l’antico Percorso degli aranci, ovvero reso più accessibile il Cortile di Michelozzo, nell’ottica di una sempre maggiore apertura dei nostri luoghi artistici ai turisti ma soprattutto ai cittadini. E proprio la volontà di far conoscere sempre di più i nostri musei ai fiorentini ci induce a includere adesso Palazzo Medici Riccardi nel circuiti della Domenica Metropolitana, ovvero la giornata di apertura gratuita dei musei civici della città, di solito la prima domenica di ogni mese”.

Nell’immagine, la Galleria di Palazzo Medici Riccardi affrescata da Luca Giordano nel 1685.

Firenze, Palazzo Medici Riccardi si rinnova: nuovi spazi e nuovi servizi
Firenze, Palazzo Medici Riccardi si rinnova: nuovi spazi e nuovi servizi


Se ti è piaciuto questo articolo abbonati a Finestre sull'Arte.
al prezzo di 12,00 euro all'anno avrai accesso illimitato agli articoli pubblicati sul sito di Finestre sull'Arte e ci aiuterai a crescere e a mantenere la nostra informazione libera e indipendente.
ABBONATI A
FINESTRE SULL'ARTE



Arte antica     Politica e beni culturali     Patrimonio     Musei     Arte contemporanea     Rinascimento     Seicento     Ottocento     Novecento     Cinquecento     Firenze     Quattrocento     Barocco     Genova     Roma    

NEWSLETTER