Direttori dei musei, Zuchtriegel e Giulierini confermati a Paestum e al MANN di Napoli


Gabriel Zuchtriegel e Paolo Giulierini sono stati riconfermati direttori del Parco Archeologico di Paestum e del Museo Archeologico Nazionale di Napoli.

Gabriel Zuchtriegel e Paolo Giulierini saranno riconfermati alla guida dei rispettivi musei autonomi, ovvero il Parco Archeologico di Paestum e il Museo Archeologico Nazionale di Napoli. A dare l’annuncio della riconferma è stato il direttore generale dei musei italiani, Antonio Lampis.

Il loro operato è stato giudicato positivo, e di conseguenza per entrambi si aprono altri quattro anni alla guida dei due importanti istituti. A breve verrano dunque avviate per i due direttori le procedure di riconferma. Per quanto riguarda l’operato di Giulierini, Lampis ha espresso qualche commento in occasione della presentazione del report annuale del museo (durante il quale ha dato annuncio della riconferma): “boom di incassi”, ha dichiarato Lampis, “ma quello che conta per me ancor più è l’enorme incremento di relazioni con la comunità, altri musei nazionali e internazionali e la crescita potente delle attività di ricerca”. Nel 2018, il MANN ha registrato un notevole incremento di visitatori (613.000, il 16,7% in più rispetto al 2017, e più del doppio rispetto al 2015, quando i visitatori furono 280.000: una crescita, peraltro, costante, quindi frutto di una programmazione attenta e lungimirante), ma ha anche siglato ventidue nuove partnership strategiche e operative, stretto importanti relazioni internazionali, portato quasi due milioni di persone a giocare con il videogioco istruttivo Father and son lanciato nel 2017.

Notevoli anche i risultati del Parco Archeologico di Paestum: sono stati 427mila i visitatori nel 2018 (+65% rispetto al 2015, quando Zuchtriegel ha cominciato il suo mandato quadriennale), raccolti oltre 300mila euro di donazioni e sponsorizzazioni, ci sono state mostre che hanno catturato l’interesse di pubblico e media di tutto il mondo, si è registrata l’apertura stabile dei depositi, e non solo. “Ringrazio il Ministero per la fiducia e il sostegno che ci ha sempre fornito e i colleghi e collaboratori di Paestum per il loro impegno instancabile, professionale e umano, senza il quale sarebbe stato impossibile ottenere i risultati positivi di questi anni”, ha dichiarato Gabriel Zuchtriegel. “Vorrei inoltre ringraziare tutte le persone del territorio, le università, gli istituti scolastici, gli enti locali, le associazioni, le fondazioni e le imprese che hanno contribuito in maniera tangibile a rendere il sito di Paestum sempre più accogliente e inclusivo. La valutazione da parte del Ministero è un’occasione per fare un bilancio del lavoro svolto e per ragionare sulla base di un confronto proficuo con gli organi ministeriali, gli enti locali e regionali, il personale, le organizzazioni sindacali e il territorio sulle future prospettive di sviluppo di uno dei parchi più importanti d’Italia, iscritto nella lista del patrimonio UNESCO dal 1998”.

Nella foto: Paolo Giulierini e Gabriel Zuchtriegel

Direttori dei musei, Zuchtriegel e Giulierini confermati a Paestum e al MANN di Napoli
Direttori dei musei, Zuchtriegel e Giulierini confermati a Paestum e al MANN di Napoli


Se ti è piaciuto questo articolo abbonati a Finestre sull'Arte.
al prezzo di 12,00 euro all'anno avrai accesso illimitato agli articoli pubblicati sul sito di Finestre sull'Arte e ci aiuterai a crescere e a mantenere la nostra informazione libera e indipendente.
ABBONATI A
FINESTRE SULL'ARTE



Arte antica     Politica e beni culturali     Patrimonio     Musei     Arte contemporanea     Rinascimento     Seicento     Ottocento     Novecento     Cinquecento     Firenze     Quattrocento     Barocco     Genova     Roma    

NEWSLETTER