Un museo, un'azienda e un'influencer si uniscono e creano un prodotto di artigianato della moda


La Fondazione Zani di Brescia unisce le sue forze con quelle dell’azienda DèPio e dell’influencer Camilla Caffi per produrre un prodotto di artigianato della moda, un paio di guanti di lusso. In vendita nel museo e nello store dell’azienda.

Un museo, un’influencer e un’azienda del territorio assieme per creare un prodotto di artigianato della moda da lanciare sul mercato. La Casa Museo della Fondazione Paolo e Carolina Zani (Fondazione Paolo e Carolina Zani) di Cellatica (Brescia), l’influencer Camilla Caffi (creatrice del blog pink_bunny_traveldiary) e l’azienda DèPio, specializzata nella produzione di originali creazioni in tessuto di maglia, hanno unito le forze per lanciare un nuovo accessorio: i guanti personalizzati della linea L’Arte a portata di mano.

Si tratta di guanti caratterizzati da un ricamo ispirato all’intarsio in lapislazzulo, alabastro, marmo e pietre policrome di produzione romana della fine del Cinquecento, conservato presso la Casa Museo Zani. Così, la Casa Museo della Fondazione Paolo e Carolina Zani, grazie a questa nuova proposta, declina l’arte ad accessorio di moda funzionale, con un raffinato oggetto da indossare. Arte e moda si uniscono pertanto in un prodotto di artigianato realizzato con la massima perizia per rendere in modo tangibile il fasto decorativo del piano romano del Cinquecento della collezione Zani. Sul dorso dei guanti è infatti riprodotto uno dei cartigli dai contorni capricciosi che ornano la fascia di rigiro del piano marmoreo, caratterizzato da un ovale di Lapislazzuli di Persia, entro cornici di Semesanto e di Alabastro lineato.

I guanti della linea L’Arte a portata di mano sono disponibiliin edizione limitata solo nel bookshop della Casa Museo della Fondazione Paolo e Carolina Zani e nel digital store DèPio (www.depio.it). Camilla Caffi si è prestata come testimonial, indossando i guanti per una campagna fotografica che si è svolta nella Casa Museo.

Nell’immagine, Camilla Caffi indossa i guanti L’Arte a portata di mano.

Un museo, un'azienda e un'influencer si uniscono e creano un prodotto di artigianato della moda
Un museo, un'azienda e un'influencer si uniscono e creano un prodotto di artigianato della moda


Finestre sull'arte
Se questo articolo ti è piaciuto o lo hai ritenuto interessante,
iscriviti alla nostra newsletter gratuita!
Niente spam, una sola uscita la domenica, più eventuali extra, per aggiornarti su tutte le nostre novità!

La tua lettura settimanale su tutto il mondo dell'arte

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER