Mantova, Palazzo Ducale lancia le sue iniziative digitali per arrivare nelle case del pubblico


Mantova, anche Palazzo Ducale è presente sui social con le sue rubriche #luoghidipalazzoducale, #palazzoducalescomparso e #palazzoducalenascosto.

Anche il Palazzo Ducale di Mantova aderisce alla campagna #iorestoacasa e lo fa con i suoi strumenti digitali, attraverso le rubriche lanciate sui canali social (Facebook, Twitter e Instagram) del Museo: #luoghidipalazzoducale, #palazzoducalescomparso e #palazzoducalenascosto. Il pubblico troverà approfondimenti su aspetti della storia di Palazzo Ducale: una serie di articoli inediti, scritti e curati dai funzionari del museo, illustreranno luoghi più o meno noti del vasto complesso gonzaghesco.

Punto di partenza è la Camera degli Sposi, raccontata da Giovanni Paccagnini (1910-1977), che fu a lungo Soprintendente e divenne celebre per aver riportato alla luce il superbo ciclo di affreschi del Pisanello durante i restauri degli anni Sessanta. Poi ancora, la descrizione della scomparsa Palazzina della Paleologa attraverso il racconto dello storico dell’arte (già direttore del Polo Museale della Lombardia) Stefano L’Occaso, che riassume l’articolata vicenda della sua demolizione avvenuta a fine Ottocento.

La storicca dell’arte Michela Zurla illustra invece alcuni luoghi poco conosciuti del palazzo come le Stanze delle città e la Sala dei Paesaggi all’interno della Domus Nova di Luca Fancelli (1430 - 1502 circa) conclusa successivamente da Anton Maria Viani (1550 circa - 1635 circa). Con il funzionario architetto Maria Lucia Masciopinto il pubblico scoprirà la fisionomia storica di un pezzo di piazza San Pietro, l’attuale piazza Sordello, e in particolare quella curiosa esedra (demolita nel 1901) che creava un ingresso monumentale all’attuale piazza Castello. E non poteva mancare, a cura dell’archeologa Mari Hirose, l’approfondimento dedicato alle chicche della collezione del Museo Archeologico Nazionale, che fa parte del complesso di Palazzo Ducale.

Tutto questo e molto altro ancora viene pubblicato sul sito istituzionale di Palazzo Ducale e sui relativi social, con la cadenza di uno o due articoli al giorno. L’invito del museo è di seguire queste pillole di cultura mantovana, presentate in maniera semplice e sintetica.

Nella foto: un dettaglio dell’oculo della Camera degli Sposi

Mantova, Palazzo Ducale lancia le sue iniziative digitali per arrivare nelle case del pubblico
Mantova, Palazzo Ducale lancia le sue iniziative digitali per arrivare nelle case del pubblico


Se ti è piaciuto questo articolo abbonati a Finestre sull'Arte.
al prezzo di 12,00 euro all'anno avrai accesso illimitato agli articoli pubblicati sul sito di Finestre sull'Arte e ci aiuterai a crescere e a mantenere la nostra informazione libera e indipendente.
ABBONATI A
FINESTRE SULL'ARTE



Arte antica     Politica e beni culturali     Patrimonio     Musei     Arte contemporanea     Rinascimento     Seicento     Novecento     Cinquecento     Ottocento     Quattrocento     Firenze     Barocco     Toscana     Roma