Il Museo di Paestum apre i depositi tutti i giorni: per la prima volta un deposito è parte del percorso del museo


Il Museo del Parco di Paestum diventa il primo a includere i depositi nel percorso di visita stabile del museo.

Dopo l’assaggio del mese di novembre durante i giorni della XXI Borsa del Turismo Archeologico, il museo del Parco Archeologico di Paestum ha deciso di aprire i suoi depositi tutti i giorni, per tutto il 2019, a tutti i visitatori. Dal 23 dicembre 2018 e per tutto il 2019, ogni pomeriggio, dalle 15:00 alle 18:00, il museo si arricchisce infatti di un nuovo percorso di visita che passa attraverso i depositi e che, in forma stabile, entra a far parte dell’offerta culturale del Parco. In Italia, è la prima volta che i depositi diventano parte integrante, in maniera duratura, del percorso del museo.

Lo sottolinea anche il direttore Gabriel Zuchtriegel: “il progetto è rivoluzionario per due aspetti. Primo, per la prima volta i depositi del museo diventano una parte stabile del percorso, così come sono, cioè senza ritocchi e trucchi. Chi entra vedrà il deposito in tutta la sua bellezza naturale. In altre parole: il museo diventa trasparente, apre il dietro le quinte a tutti i visitatori. Secondo, chi guida i visitatori sono i nostri assistenti alla fruizione e vigilanza, cioè quegli operatori dei musei statali spesso dipinti come ‘custodi’ annoiati che invece a Paestum partecipano attivamente alla valorizzazione del patrimonio. Questo mi rende orgoglioso, perché dimostra che nella pubblica amministrazione si possono fare cose innovative motivando e coinvolgendo i dipendenti, smentendo tutta una serie di stereotipi”.

“Visitare i depositi, scoprire cosa accade dietro le quinte di un museo, significa vivere la fantastica esperienza di entrare negli ingranaggi di una macchina culturale complessa e affascinante, ed esplorare i suoi molti segreti”, afferma Cinzia Dal Maso, presidente del centro studi Archeostorie, che partecipa al progetto. “A Paestum questo significherà anche dialogare con chi lavora quotidianamente in museo e capire perciò quel che vi accade non in astratto, ma dalla viva voce dei protagonisti. Sono veramente grata al direttore Gabriel Zuchtriegel per aver coinvolto Archeostorie in questo progetto importante e necessario: offrire la possibilità di toccare con mano il lavoro dei professionisti dei beni culturali significa far apprezzare sempre più il loro lavoro ma anche i monumenti stessi”.

Le visite ai depositi saranno in italiano, inglese, tedesco, francese e spagnolo e si svolgeranno tutti i pomeriggi, tranne il lunedì, alle 15:00, 16:00, 17:00 e 18:00. Il costo del biglietto è di 1 euro, da aggiungere al biglietto di ingresso al Parco, al biglietto annuale Paestum Mia e alla card Adotta un Blocco. I bambini fino a 6 anni non pagano. Per le scuole, su prenotazione, possibilità di visita anche la mattina. Per info è possibile scrivere una mail a pae.promozione@beniculturali.it, telefonare allo 0828811023 o visitare il sito del Parco di Paestum.

Il Museo di Paestum apre i depositi tutti i giorni: per la prima volta un deposito è parte del percorso del museo
Il Museo di Paestum apre i depositi tutti i giorni: per la prima volta un deposito è parte del percorso del museo


Se ti è piaciuto questo articolo
abbonati al magazine di Finestre sull'Arte.
176 pagine da sfogliare, leggere, sottolineare e collezionare.
176 pagine di articoli ed approfondimenti inediti ed esclusivi.
Lo riceverai direttamente a casa tua. Non lo troverai in edicola!

176 pagine, 4 numeri all'anno, al prezzo di 29,90 €

ABBONATI A
FINESTRE SULL'ARTE


Il cane del Guercino venduto per 570.000 sterline
Il cane del Guercino venduto per 570.000 sterline
Pisa, arrivano le visite guidate gratuite al nuovo Museo dell'Opera del Duomo
Pisa, arrivano le visite guidate gratuite al nuovo Museo dell'Opera del Duomo
In Spagna si sperimenta iniziativa unica al mondo: un marchio di qualità per i musei
In Spagna si sperimenta iniziativa unica al mondo: un marchio di qualità per i musei
Il Pushkin vuole acquistare la probabile prima versione di Venere e Amore di Tiziano
Il Pushkin vuole acquistare la probabile prima versione di Venere e Amore di Tiziano
Torino, ingressi gratis in tutti i musei contemporanei e ad Artissima con la Contemporary Card
Torino, ingressi gratis in tutti i musei contemporanei e ad Artissima con la Contemporary Card
Ferrara, torna a splendere la facciata di Palazzo dei Diamanti: finito il restauro
Ferrara, torna a splendere la facciata di Palazzo dei Diamanti: finito il restauro