Pesaro come Salisburgo, aprirà un museo dedicato a Gioacchino Rossini


A Pesaro aprirà un museo dedicato a Gioacchino Rossini. Quest’anno si celebrano i 150 anni dalla scomparsa del grande compositore.

Sono passati esattamente 150 anni dalla scomparsa di Gioacchino Rossini (Pesaro, 1792 - Passy, 1868). Per l’occasione, la città di Pesaro si appresta a celebrare il grande compositore con tante iniziative. Tra queste, l’apertura di un museo dedicato a Rossini che occuperà il piano nobile del Palazzo Montani Antaldi, sede della Fondazione Cassa di Risparmio di Pesaro. Il museo si estenderà su una superficie di mille metri quadri, avrà una decina di sale nella parte storica dell’edificio e altri spazi nell’ala moderna.

Le celebrazioni rossiniane “non saranno un evento che riguarda solo Pesaro o le Marche”, ha dichiarato il ministro Dario Franceschini, “ma un grande evento internazionale. La figura di Rossini sarà l’immagine dell’Italia nel mondo, promuovendo un settore, come la lirica, su cui noi puntiamo molto, sia per far conoscere le nostre bellezze all’estero, sia per attrarre turisti dall’estero. Pesaro ormai è come Salisburgo”. Pesaro, come la città austriaca, che diede i natali a Wolfgang Amadeus Mozart, ha già una casa-museo dedicata a Rossini (Salisburgo ospita infatti un museo dedicato al compositore nella casa natale di Mozart, e un altro ancora nella residenza in cui visse dal 1773) e ha in programma dunque di aprire un altro istituto per conservare la memoria del suo più celebre artista.

Fonte: Ansa. Nell’immagine: Casa Rossini. Ph. Credit: Pesaro Musei

Pesaro come Salisburgo, aprirà un museo dedicato a Gioacchino Rossini
Pesaro come Salisburgo, aprirà un museo dedicato a Gioacchino Rossini


Se ti è piaciuto questo articolo abbonati a Finestre sull'Arte.
al prezzo di 12,00 euro all'anno avrai accesso illimitato agli articoli pubblicati sul sito di Finestre sull'Arte e ci aiuterai a crescere e a mantenere la nostra informazione libera e indipendente.
ABBONATI A
FINESTRE SULL'ARTE



Arte antica     Politica e beni culturali     Patrimonio     Musei     Arte contemporanea     Rinascimento     Seicento     Ottocento     Novecento     Cinquecento     Firenze     Quattrocento     Barocco     Genova     Roma    

NEWSLETTER