La più grande collezione al mondo di Giacometti avrà sede nel 2026 nell'ex sede di Air France


La più grande collezione al mondo di Alberto Giacometti avrà sede nell’ex stabile di Air France. La Fondazione Giacometti rileverà nel 2026 l’edificio storico e i suoi sotterranei per un creare un nuovo modello d’istituzione museo-scuola. 

La Fondazione Giacometti istituirà nel 2026 a Parigi, in modo permanente, la più grande collezione al mondo di Alberto Giacometti (Borgonovo di Stampa, 1901 – Coira, 1966), riunendo quasi diecimila opere, la maggior parte delle quali attualmente non accessibili al pubblico. Una selezione di alcune centinaia di opere dell’artista svizzero, tra sculture in gesso e bronzo, dipinti, disegni e oggetti d’arte decorativa, sarà quindi visibile permanentemente.

Nel 2026 infatti la Fondazione Giacometti rileverà l’edificio storico dell’antica stazione des Invalides (ex sede dell’Air France) e i sotterranei della spianata per costituire il Musée & École Giacometti, un nuovo modello d’istituzione dotato di un museo dove esporre la collezione permanente, di spazi espositivi per eventi temporanei e di una scuola creativa per tutti. Uno spazio di 6000 metri quadrati nel cuore di Parigi che riunisca pubblico, artisti e diverse espressioni creative.

Realizzati in occasione dell’Esposizione Universale del 1900, l’edificio e i suoi sotterranei saranno completamente ristrutturati: ad occuparsi di questo intervento saranno l’architetto Dominique Perrault, in collaborazione con l’architetto storico Pierre-Antoine Gatier e l’architetto paesaggista Louis Benech. La società Emerige guiderà le operazioni di sviluppo di questo modello di museo, in collaborazione con la società Nexity, co-vincitrice del progetto. Il progetto fa infatti parte del programma parigina Reinventing Paris 2: Esplanade des Invalides.

I visitatori avranno occasione di conoscere ed approfondire il processo creativo dell’artista nello studio di Giacometti e diverse sale espositive ospiteranno inoltre un programma aperto ad altri artisti contemporanei. La Scuola, associata al Museo, sarà basata sullo spirito dello studio e sulla creatività, e andrà oltre i confini tra belle arti, arti applicate e artigianato, pratica professionale e pratica amatoriale. L’offerta sarà arricchita da un ampio programma culturale e da attività di ricerca e didattica della Fondazione, in particolare la Scuola di Modernità e il Giacometti Lab.

Immagine: il futuro Musée & École Giacometti, Parigi. Credit Luc Castel

 La più grande collezione al mondo di Giacometti avrà sede nel 2026 nell'ex sede di Air France
La più grande collezione al mondo di Giacometti avrà sede nel 2026 nell'ex sede di Air France


Finestre sull'arte
Se questo articolo ti è piaciuto o lo hai ritenuto interessante,
iscriviti alla nostra newsletter gratuita!
Niente spam, una sola uscita la domenica, più eventuali extra, per aggiornarti su tutte le nostre novità!

La tua lettura settimanale su tutto il mondo dell'arte

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER