Firenze, Palazzo Pitti avrà un modello 3D virtuale grazie a scansioni laser e droni


Via a un progetto di scansione di Palazzo Pitti finalizzata a realizzare un modello 3D dell’importante museo fiorentino.

A Firenze nasce un nuovo progetto da una collaborazione tra le Gallerie degli Uffizi ed il Laboratorio di geomatica per l’ambiente e la conservazione dei beni culturali (Geco) del dipartimento di ingegneria civile e ambientale dell’Università di Firenze.

Il progetto consiste nella realizzazione di un modello 3D virtuale di Palazzo Pitti attraverso scansioni laser e uso di droni. In questi giorni, dopo una pausa dovuta al lockdown, un gruppo di i ricercatori del laboratorio Geco, diretto dalla professoressa Grazia Tucci, sta facendo volare un drone per riprese esterne del Palazzo e anche nel cortile dell’Ammannati. Il progetto durerà due anni.

Secondo il Geco, si tratterà di “una banca dati completa interrogabile, implementabile nel tempo”, e che “documenterà la consistenza geometrica e materica del palazzo e dei suoi ambienti, divenendo supporto indispensabile per una corretta gestione, manutenzione e conservazione di una macchina preziosa e complessa come Palazzo Pitti”.

Firenze, Palazzo Pitti avrà un modello 3D virtuale grazie a scansioni laser e droni
Firenze, Palazzo Pitti avrà un modello 3D virtuale grazie a scansioni laser e droni


Finestre sull'arte
Se questo articolo ti è piaciuto o lo hai ritenuto interessante,
iscriviti alla nostra newsletter gratuita!
Niente spam, una sola uscita la domenica, più eventuali extra, per aggiornarti su tutte le nostre novità!

La tua lettura settimanale su tutto il mondo dell'arte

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER



Arte antica     Politica e beni culturali     Patrimonio     Musei     Arte contemporanea     Rinascimento     Seicento     Novecento     Cinquecento     Ottocento     Quattrocento     Toscana     Firenze     Barocco     Roma