Tornano dopo un anno e mezzo i Percorsi segreti di Palazzo Vecchio


Ripartono dall’1 agosto, dopo un anno e mezzo, i Percorsi segreti di Palazzo Vecchio: di nuovo accessibili ambienti esclusivi. 

Tornano dall’1 agosto i Percorsi segreti di Palazzo Vecchio, inaccessibili al pubblico da un anno e mezzo. La stretta scala in pietra voluta da Gualtieri di Brienne e ricavata nello spessore della muraglia medievale, lo Studiolo di Francesco I, scrigno delle raffinate collezioni del principe Medici, lo Scrittoio del padre Cosimo I, accessibile solo grazie a passaggi celati dietro a dipinti, il vasto spazio che sta sopra il soffitto del Salone dei Cinquecento, dove si staglia un imponente sistema di capriate a sostegno sia del “palco” dipinto sia del tetto a copertura. 

Sospesi da un anno e mezzo circa, i Percorsi segreti riaprono, con un aggiornamento dei protocolli anti-contagio, rendendo così possibile visitare nuovamente ambienti esclusivi: i visitatori di Palazzo Vecchio potranno infatti partecipare a piccoli gruppi a questo speciale itinerario.

Oltre ai Percorsi segreti, disponibili in italiano, inglese, francese, tedesco e spagnolo (con prenotazione obbligatoria 055-2768224 info@musefirenze.it), restano attive tutte le visite per adulti e le attività per famiglie nei diversi musei cittadini, in programma ogni giorno e più volte al giorno: ad esempio, in Palazzo Vecchio le consuete Visite a palazzo e le attività per bambini Favola della tartaruga con la vela, Per fare una città ci vuole un fiore, Vita di corte; al Museo Bardini le Visite al museo e l’attività Un mondo tutto blu; al Museo Novecento le Visite al museo e alle numerose mostre temporanee (tra cui la piccola esposizione monografica su Arturo Martini) e gli atelier Disegnare per vedere sulla mostra dedicata a Henry Moore; presso Santa Maria Novella le Visite al complesso e gli itinerari family Alla scoperta di Santa Maria Novella; in Santa Maria del Carmine le Visite alla Cappella Brancacci e alla Fondazione Romano l’attività per piccoli Animali di pietra, oltre alle Visite alla Fondazione e al complesso di Santo Spirito; a Forte Belvedere le Visite alle mostre in corso e i laboratori di fotografia per ragazzi L’arte del vedere, realizzati con Fondazione CR Firenze.

Tutte le proposte sono visitabili su prenotazione con un’integrazione di 2,50 euro (residenti Città Metropolitana di Firenze) o di 5 euro (non residenti Città Metropolitana di Firenze) rispetto al biglietto d’ingresso; sono gratuite per i possessori della Card del Fiorentino (nel limite di tre durante l’anno di validità della Card), per i disabili e loro accompagnatori, per guide turistiche e interpreti, per giornalisti, per soci ICOM, ICOMOS e ICCROM. Riduzione 2x1 per i soci Unicoop Firenze.

I Percorsi segreti, che rientrano nelle attività di MUS.E, sono adatti a tutti, a partire dai 10 anni, e sono accessibili tutti i giorni alle ore 10.30, 12, 15, 16.30. La visita ha la durata di circa un’ora e 15 minuti. La prenotazione è obbligatoria. 

Per informazioni e prenotazioni: info@musefirenze.it 055-2768224

Nell’immagine, lo Studiolo di Francesco I 

Tornano dopo un anno e mezzo i Percorsi segreti di Palazzo Vecchio
Tornano dopo un anno e mezzo i Percorsi segreti di Palazzo Vecchio


Finestre sull'arte
Se questo articolo ti è piaciuto o lo hai ritenuto interessante,
iscriviti alla nostra newsletter gratuita!
Niente spam, una sola uscita la domenica, più eventuali extra, per aggiornarti su tutte le nostre novità!

La tua lettura settimanale su tutto il mondo dell'arte

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER



Arte antica     Politica e beni culturali     Patrimonio     Musei     Arte contemporanea     Rinascimento     Seicento     Cinquecento     Novecento     Ottocento     Quattrocento     Toscana     Firenze     Barocco     Roma