Tour virtuale nelle case di GaudÝ: la Pedrera e Casa Batllˇ


Tour virtuale dell’esterno e dell’interno di due degli edifici più celebri di Barcellona: Casa Batlló e la Pedrera di Antoni Gaudí.

Anche i luoghi della cultura spagnoli rispondono all’emergenza sanitaria Covid-19 proponendo tour virtuali: ne sono esempi due delle attrattive più famose di Barcellona, Casa Batlló e la Pedrera, entrambe progettate dal celebre architetto Antoni Gaudí (Reus, 1852 – Barcellona, 1926). 

Da casa, semplicemente visitando il sito www.casabatllo.es/it/tour-virtuale/, è possibile volare virtualmente a Barcellona ed entrare nella Casa Batlló che apre le sue porte a tutti in un tour virtuale. Una visita a 360° negli angoli più segreti dell’opera modernista con continue allusioni alla natura, come era nello stile del precursore del nuovo stile. Si potrà scegliere tra un tour completo dell’edificio, oppure tra una visita dettagliata nel piano nobile, nell’attico e nella terrazza.
Dal 2005 Patrimonio Mondiale dell’Unesco, Gaudí progettò per l’edificio una facciata originale ed esuberante con una superficie ondulata dove protagonisti sono pietra, vetro e ceramica. 

Accedendo al sito www.lapedrera.com/visita-virtual/ è possibile vedere virtualmente dall’esterno la Pedrera ed entrare negli ambienti dell’edificio di Gaudí. Denominata ufficialmente Casa Milá, è conosciuta come la Pedrera, poiché la facciata presenta un aspetto quasi roccioso

Nell’immagine, il tetto di Casa Batlló 

Tour virtuale nelle case di GaudÝ: la Pedrera e Casa Batllˇ
Tour virtuale nelle case di GaudÝ: la Pedrera e Casa Batllˇ


Se ti è piaciuto questo articolo abbonati a Finestre sull'Arte.
al prezzo di 12,00 euro all'anno avrai accesso illimitato agli articoli pubblicati sul sito di Finestre sull'Arte e ci aiuterai a crescere e a mantenere la nostra informazione libera e indipendente.
ABBONATI A
FINESTRE SULL'ARTE



Arte antica     Politica e beni culturali     Patrimonio     Musei     Arte contemporanea     Rinascimento     Seicento     Ottocento     Novecento     Cinquecento     Firenze     Quattrocento     Barocco     Genova     Roma    

NEWSLETTER