Vip anche nei piccoli musei! Sting e Zucchero al Museo delle Statue Stele di Pontremoli


Finalmente vip anche nei piccoli musei: Sting e Zucchero visitano il Museo delle Statue Stele a Pontremoli, in Lunigiana.

Che sia diventata l’estate dei vip nei musei? Si è molto parlato, nei giorni scorsi, delle foto di Chiara Ferragni agli Uffizi e al Museo Archeologico Nazionale di Taranto, e di quelle di Brunori sas al Castello di Miramare: tutti grandi musei però, tra i più visitati del paese. Adesso finalmente sono giunti alla ribalta anche i piccoli musei: ieri, infatti, il Museo delle Statue Stele di Pontremoli, in Lunigiana (provincia di Massa e Carrara) ha ricevuto la visita di Zucchero e Sting.

Il popolare bluesman reggiano ha infatti una tenuta proprio nella città lunigianese (“Lunisiana Soul”, l’ha chiamata) e sembra che in questi giorni stia ospitando l’ex frontman dei Police (i due sono buoni amici), dal momento che i cantanti sono già stati “avvistati” insieme in una gelateria di Pontremoli, e tra il pubblico del concerto del flautista Andrea Griminelli a Pietrasanta. Sting ha una tenuta con vigneto nel Chianti, ed è solito trascorrere lunghi periodi di vacanza in Toscana, ragion per cui avrà pensato di andare a trovare l’amico Adelmo Fornaciari per un fine settimana che... non ha trascurato la storia locale.

Il Museo delle Statue Stele infatti è uno dei musei più importanti della Lunigiana, ed è un istituto unico, dal momento che è il solo interamente dedicato alle statue stele, le singolari statue preistoriche ritrovate in gran quantità nel territorio lunigianese, in un’area che va da Pontremoli fino a Lerici e ai monti di Carrara. Ospitato nelle sale del Castello del Piagnaro, il Museo delle Statue Stele (ne abbiamo parlato anche in questo articolo) ospita la più completa raccolta di statue stele (che risalgono a un periodo compreso tra il IV e il I millennio avanti Cristo): le statue sono scolpite in arenaria, sono suddivise in tre tipologie, e rappresentano la più viva testimonianza storica delle tribù dei Liguri Apuani che anticamente abitavano queste terre. Il Museo è stato aperto nel 1975 e conta circa ventimila visitatori l’anno: adesso diventeranno di più grazie ai due testimonial vip?

Nella foto, Sting e Zucchero assieme a Francesco, una delle guide del museo, in uno dei cortili del Castello del Piagnaro, sede del museo. Ph. Credit Sigeric - Servizi per il Turismo

Vip anche nei piccoli musei! Sting e Zucchero al Museo delle Statue Stele di Pontremoli
Vip anche nei piccoli musei! Sting e Zucchero al Museo delle Statue Stele di Pontremoli


Se ti è piaciuto questo articolo abbonati a Finestre sull'Arte.
al prezzo di 12,00 euro all'anno avrai accesso illimitato agli articoli pubblicati sul sito di Finestre sull'Arte e ci aiuterai a crescere e a mantenere la nostra informazione libera e indipendente.
ABBONATI A
FINESTRE SULL'ARTE



Arte antica     Politica e beni culturali     Patrimonio     Musei     Arte contemporanea     Rinascimento     Seicento     Novecento     Cinquecento     Ottocento     Quattrocento     Firenze     Barocco     Toscana     Roma