Santa Caterina d'Alessandria

Autore: Artemisia Gentileschi
1615 circa
Firenze, Galleria degli Uffizi

Artemisia Gentileschi, la grande artista caravaggesca figlia dell'altrettanto grande pittore Orazio, nasceva a Roma l'8 luglio del 1593. La Santa Caterina d'Alessandria, conservata alla Galleria degli Uffizi, è una delle sue opere più celebri. La critica assegna la datazione del dipinto al 1615 circa, ovvero quando Artemisia soggiornava a Firenze presso la corte medicea. Il dipinto è citato negli inventari della Galleria dell'Accademia di Firenze nel 1890, e all'epoca si pensava fosse di un seguace dell'artista: fu Luciano Berti nel 1966 ad assegnare l'opera ad Artemisia, e da allora l'attribuzione non è più stata messa in discussione.

Si tratta di un dipinto tipicamente caravaggesco in cui la santa è raffigurata a mezzo busto mentre emerge da un fondo buio. Con una mano si appoggia alla ruota dentata, strumento del martirio (che si rivelò però inefficace, e la santa dovette essere decapitata), e con l'altra porta al petto la palma, simbolo del martirio stesso. È vestita con una elegante veste rossa decorata, il seno è coperto da un velo trasparente, e sul capo porta una corona d'oro ricca di perle e gemme preziose, descritta con mirabile realismo e alto virtuosismo. Lo sguardo è rivolto verso il cielo, e la naturalezza del ritratto fa pensare che a posare per il dipinto sia stata una modella vera, ma c'è anche chi pensa che la santa sia in realtà un autoritratto di Artemisia.

La raffigurazione di una santa è un soggetto insolito per Artemisia, che all'epoca prediligeva soprattutto soggetti biblici o comunque scene in cui si svolgeva un'azione. È possibile pensare che fosse affascinata dalla figura di Caterina d'Alessandria in quanto quest'ultima, vissuta tra il III e il IV secolo dopo Cristo, sembra fosse molto esperta in filosofia (tanto che oggi è venerata come patrona dei filosofi e degli studenti): è quindi possibile che la suggestione derivasse dal fatto che Caterina, come Artemisia, svolgeva un mestiere tipicamente maschile (la filosofa) in una società fortemente maschilista.

8 luglio 2014
Per conoscere l'arte di Artemisia Gentileschi: https://www.finestresullarte.info/Puntate/2010/09-artemisia-gentileschi.php
Per conoscere la Galleria degli Uffizi: https://www.finestresullarte.info/musei-d-italia/2012/14-firenze-galleria-degli-uffizi.php

Santa Caterina d'Alessandria di Artemisia Gentileschi


Aspetta, non chiudere la pagina subito! Ti chiediamo solo trenta secondi del tuo tempo: se quello che hai appena letto ti è piaciuto, clicca qui per iscriverti alla nostra newsletter! Niente spam (promesso!), e una sola uscita settimanale per aggiornarti su tutte le nostre novità!





Torna all'elenco dei capolavori della rubrica "L'opera del giorno"






Arte antica     Politica e beni culturali     Patrimonio     Musei     Arte contemporanea     Rinascimento     Seicento     Ottocento     Novecento     Cinquecento     Firenze     Quattrocento     Barocco     Genova     Roma    

NEWSLETTER