Finestre sull'Arte - Quindicesima puntata

Desiderio da Settignano

Orazio Gentileschi


Dal Manierismo al Seicento



Puntata 15 - 22 settembre 2011
Durata: 28'12"



Clicca qui per il download diretto


Fu tra le più importanti personalità dell'arte a cavallo tra Cinquecento e Seicento: è Orazio Gentileschi, grande pittore la cui arte è in sospeso tra il manierismo che si riscontra nei primi anni della sua attività e il nascente linguaggio barocco che invece si fa strada in alcune delle sue ultime realizzazioni, sebbene il pittore non si possa definire affatto un pittore barocco. Nato a Pisa nel 1563, il suo vero nome era Orazio Lomi, che poi cambiò in Gentileschi, cognome dello zio materno a cui era stato affidato durante il suo soggiorno a Roma. Già a tredici anni infatti Orazio si trovava nella capitale dello Stato Pontificio dove dapprima studiò con l'altrettanto famoso fratello Aurelio e quindi, più avanti, rimase affascinato dalle opere di Caravaggio di cui fu grande amico. Raggiunse tardi la maturità ma realizzò capolavori famosi e molto coinvolgenti: scopriamoli con Ilaria e Federico!

Immagine: Annunciazione, 1623; olio su tela, 225 x 157 cm; Genova, San Siro.



Approfondimenti

Orazio Gentileschi, nato Orazio Lomi (Pisa, 1563 - Londra, 1639)

Biografia


1563Nasce a Pisa nel mese di luglio come Orazio Lomi, ed è figlio di un orafo fiorentino di nome Giovanni Battista, oltre che fratello del noto pittore Aurelio Lomi.
1576Appena tredicenne si trasferisce a Roma sotto la protezione dello zio materno, che era capitano delle guardie di Castel Sant'Angelo. Assume quindi il cognome materno Gentileschi.
Anni '80Compie la sua formazione, probabilmente sotto il fratello Aurelio, come suggerisce Giovanni Baglione. Tuttavia non sappiamo molto degli anni giovanili dell'artista.
1590 ca.Risale forse a questo periodo la prima opera nota di Orazio Gentileschi, la Madonna col Bambino e i santi Sebastiano e Francesco conservata a Pisa a Palazzo Blu.
1593Nasce la figlia primogenita Artemisia dall'unione con Prudenzia Montoni.
1593Realizza la prima opera documentata, un affresco rappresentante una Presentazione al tempionella basilica romana di Santa Maria Maggiore.
1599 ca.Forse attorno a quest'anno Orazio stringe amicizia con Caravaggio.
1599-1600Insieme ad altri artisti, sotto la guida del Cavalier d'Arpino, lavora alla realizzazione degli affreschi di San Giovanni in Laterano. In tutto il primo decennio del Seicento esegue diverse opere d'arte per chiese di Roma.
1603Testimonia al processo per diffamazione intentato dal pittore Giovanni Baglione contro Michelangelo Merisi.
1605Muore la moglie Prudenzia.
1611Nel mese di maggio la figlia Artemisia subisce violenza a opera del pittore, nonché collaboratore di Orazio, Agostino Tassi. Il processo inizia l'anno successivo e termina con la condanna all'esilio del pittore umbro.
1613Dopo la fine del processo, forse a causa dell'eco che aveva avuto a Roma e delle dicerie che giravano sul conto della famiglia, Orazio decide di trasferirsi nelle Marche.
1615 ca.Esegue la Maddalena penitentedi Fabriano. Dopo pochi anni termina la Visione di santa Francesca Romana, una delle sue opere più celebri.
1621Si trasferisce a Genova dove esegue la Danae per il patrizio Giovanni Antonio Sauli. Il suo soggiorno sarà decisivo per la diffusione del caravaggismo in Liguria.
1621-24 ca.Esegue il Sacrificio di Isaccodella Galleria Nazionale di Palazzo Spinola.
1624Orazio si trasferisce a Parigi su invito di Maria de' Medici. Rimane in Francia fino al 1626.
1626Si trasferisce a Londra per invito di Carlo I d'Inghilterra, che lo aveva chiamato su suggerimento del duca di Buckingham il quale a sua volta aveva conosciuto Orazio a Parigi.
1638-39Dipinge il Trionfo della Pace e delle Arti per la Queen's House di Greenwich assieme alla figlia Artemisia che nel frattempo lo aveva raggiunto in Inghilterra.
1639Si spegne a Londra il 7 febbraio.
La biografia dell'artista è disponibile gratuitamente in formato PDF, in modo da poterla scaricare, salvare e stampare! Si tratta di un documento agile e rapido che è possibile scaricare liberamente con il sistema Pay with a tweet: significa che è possibile avere la biografia in cambio di un tweet su Twitter o di un post su Facebook. Per scaricarla clicca sul pulsante qua sotto!
Scarica gratis in cambio di un tweet o di un post su Facebook!
Relazioni


Allievo di: Aurelio Lomi
Guardò a: Santi di Tito - Annibale Carracci - Caravaggio - Pieter Paul Rubens
Maestro di: Artemisia Gentileschi
Guardarono a lui: Bernardo Strozzi - Domenico Fiasella - Simone Cantarini - Gioacchino Assereto - Luciano Borzone - Luigi Miradori Principali mecenati e committenti: Giovanni Antonio Sauli - Maria de' Medici - George Villiers, duca di Buckingham - Carlo I d'Inghilterra

"La nota" - rubrica a cura di Ambra Grieco


Il sacrificio di Isacco di Orazio Gentileschi - fai clic sul titolo per leggere l'articolo!

Immagini


Opere citate durante la trasmissione
Madonna col Bambino insieme ai santi Sebastiano e Francesco (1590 ca.; Pisa, Palazzo Blu)
Presentazione al tempio (1593; Roma, Santa Maria Maggiore)
San Francesco e l'angelo (1603 ca.; Madrid, Prado)
Maddalena penitente (1615 ca.; Fabriano, Santa Maria Maddalena)
Visione di santa Francesca Romana (1615-19 ca.; Urbino, Galleria Nazionale delle Marche)
Danae (1622 ca.; Cleveland, Museum of Art)
Danae (1622 ca.; collezione privata)
Annunciazione (1623; Genova, San Siro)
Annunciazione (1623; Torino, Galleria Sabauda)
Sacrificio di Isacco (1621-24 ca.; Genova, Galleria Nazionale di Palazzo Spinola)
Suonatrice di liuto (1620 ca.; Washington, National Gallery)
Felicità pubblica che trionfa sui pericoli (1624-25; Parigi, Louvre)
Ritrovamento di Mosè (1633; Madrid, Prado)
Riposo durante la fuga in Egitto (1620 ca.; Birmingham, Art Gallery)
Riposo durante la fuga in Egitto (1625-28 ca.; Parigi, Louvre)


Altre immagini:
Web Gallery of Arts.

Libri da leggere


Marco Rosci, Orazio Gentileschi, Fabbri, 1965.
Keith Christiansen (a cura di), Orazio e Artemisia Gentileschi, Skira, 2011 (in uscita a ottobre).

Mostre e musei da visitare


- Pisa, Palazzo Blu
- Roma, Galleria Nazionale d'Arte Antica
- Roma, Galleria Borghese
- Roma, Santa Maria Maggiore
- Roma, Galleria Spada
- Roma, Santa Maria della Pace
- Genova, Galleria Nazionale di Palazzo Spinola
- Genova, Palazzo Rosso
- Genova, San Siro
- Torino, Galleria Sabauda
- Urbino, Galleria Nazionale delle Marche
- Fabriano (AN), Santa Maria Maddalena
- Ancona, Pinacoteca Civica
- Perugia, Galleria Nazionale dell'Umbria
- Milano, Pinacoteca di Brera
- Parigi, Louvre
- Madrid, Prado
- Berlino, Staatliche Museen
- Monaco di Baviera, Alte Pinakothek
- Vienna, Kunsthistorisches Museum
- Birmingham, Art Gallery
- Dublino, National Gallery of Ireland
- San Pietroburgo, Hermitage
- Washington, National Gallery of Art
- Cleveland, Museum of Art





I libri e i musei indicati nella pagina non vogliono fornire un panorama esaustivo sull'artista ma sono indicativi per poter approfondire i contenuti della trasmissione.




Login

Username / EmailPassword

Ricordami

Password dimenticata?

Non hai ancora un account? Registrati ora!!!

Tag cloud


Politica e beni culturali     Arte antica     Patrimonio     Musei     Arte contemporanea     Rinascimento     Seicento     Ottocento     Barocco     Novecento     Cinquecento     Firenze     Quattrocento     Genova     Roma    

Strumenti utili