Santa Caterina d'Alessandria

Autore: Raffaello
1508 circa
Londra, National Gallery

Proveniente dall'eredità della nobildonna romana Olimpia Aldobrandini, la Santa Caterina d'Alessandria è uno dei dipinti più famosi di Raffaello, ma nonostante ciò non sappiamo bene da dove provenga. Citata per la prima volta come facente parte della collezione Aldobrandini, potrebbe essere lei la santa Caterina a cui si riferisce una lettera, datata agosto 1550, inviata da Pietro Aretino al commerciante milanese Agosto d'Adda, in cui si notifica a quest'ultimo la spedizione di una Santa Caterina di Raffaello. Non abbiamo però evidenze del fatto che si tratti del nostro dipinto, le cui notizie accertate risalgono alla citazione nei documenti Aldobrandini. L'opera è in Inghilterra dal 1795, quando fu acquistata dal nobile inglese Alexander Day (oggi si trova alla National Gallery di Londra dove giunse nel 1839 in seguito a un ulteriore acquisto).

La santa è sola, il suo corpo si staglia su un dolce paesaggio collinare tipico del periodo fiorentino di Raffaello e lo sguardo è rivolto verso il cielo, dove un'apertura tra le nuvole lascia trapelare la luce dorata di Dio. La santa è appoggiata al suo tipico attributo, la ruota dentata con la quale fu torturata prima del martirio. Il volto di santa Caterina è contraddistinto dalla tipica grazia idealizzata raffaellesca, mentre più complessa appare la lettura della posa in torsione. C'è chi ha voluto vedere nel movimento della santa un riferimento al gruppo classico del Laocoonte (Raffaello era stato in visita a Roma un'ultima volta nel 1506 prima di stabilirvisi dopo il 1508), ma anche alla Leda di Leonardo da Vinci.

La datazione dell'opera al periodo del soggiorno fiorentino è data ormai per assodata ed è stata corroborata dal ritrovamento dei disegni preparatori che avrebbero aiutato gli studiosi a collocare la santa Caterina verso la fine dell'esperienza a Firenze, ovvero al 1508.

5 dicembre 2016
Per conoscere l'arte di Raffaello: https://www.finestresullarte.info/Puntate/2011/09-raffaello.php

Santa Caterina d'Alessandria di Raffaello

Aspetta, non chiudere la pagina subito! Ti chiediamo solo trenta secondi del tuo tempo: se quello che hai appena letto ti è piaciuto, clicca qui per iscriverti alla nostra newsletter! Niente spam (promesso!), e una sola uscita settimanale per aggiornarti su tutte le nostre novità!





Torna all'elenco dei capolavori della rubrica "L'opera del giorno"






Login

Username / EmailPassword

Ricordami

Password dimenticata?

Non hai ancora un account? Registrati ora!!!

Tag cloud


Patrimonio     Politica e beni culturali     Musei     Arte contemporanea     Rinascimento     Seicento     Barocco     Ottocento     Cinquecento     Quattrocento     Riforme     Genova     Firenze     Novecento     Roma    

Strumenti utili