Francesca Della Ventura

Francesca Della Ventura
Ha studiato storia dell'arte (triennale, magistrale e scuola di specializzazione) in Italia e ha lavorato per alcuni anni come curatrice freelancer e collaboratrice presso il Dipartimento dei Beni Storici, Artistici ed Etnoantropologici del Molise (2012-2014). Dal 2014 risiede in Germania dove ha collaborato con diverse gallerie d'arte e istituzioni culturali tra Colonia e Düsselorf. Dallo stesso anno svolge un dottorato di ricerca in storia dell'arte contemporanea all'Università di Colonia con una tesi sul ritorno all'arte figurativa negli anni Ottanta in Germania e Italia. Nel 2018 è stata ricercatrice presso l'Universidad Autonoma di Madrid. Ha scritto sull'identità tedesca e italiana nell'arte contemporanea e nella politica, sul cinema tedesco e italiano del dopoguerra e grazie a diverse borse di studio D.A.A.D. ha presentato la sua ricerca a livello internazionale. Attualmente i suoi temi di ricerca riguardano l’arte degli anni Ottanta, in particolar modo quella femminista. Dal 2020 è entrata a far parte del gruppo di ricerca dell’Universitá di Bonn “Contemporary Asymmetrical Dependencies” con un progetto di ricerca sulla costruzione dei nuovi musei e delle condizioni di dipendenza asimmetrica dei lavoratori migranti nell’isola di Saadyat ad Abu Dhabi. Nell'ottobre 2020 ha fondato inWomen.Gallery, galleria online, sostenibile e per artiste. Dal 2017 lavora come giornalista d'arte per la rivista online e cartacea Finestre sull'Arte.


Moda e arte. Un dibattito ancora aperto?

Moda e arte. Un dibattito ancora aperto?

Nel corso del ventesimo secolo, uno dei grandi meriti della moda (e della fotografia di moda) è stato quello di aver giocato un ruolo fondamentale nel rendere popolare l’arte, contribuendo a disseminare motivi artistici nei gruppi so...
Leggi tutto...

Perché in Germania ci sono rigidissime restrizioni per musei e biblioteche?

La notizia circolava già da qualche giorno: a Colonia, una delle città tedesche più vivaci dal punto di vista culturale, il numero dei positivi al coronavirus è in costante aumento e si inizia a parlare con timore della “terza ondata pandemic...
Leggi tutto...

Chi è oggi il pubblico delle gallerie d'arte contemporanea? Intervista con due galleristi

Alessia Calarota è la direttrice della Galleria d'Arte Maggiore g.a.m., fondata a Bologna nel 1978 da Franco e Roberta Calarota, che nel corso dei decenni è riuscita, grazie a una collezione di opere di alto livello, ad affermarsi sulla...
Leggi tutto...

Carsten Höller, un mondo “upside down” per evadere dalla realtà

“Non vi è alcun metodo più sicuro per evadere dal mondo che seguendo l’arte, e nessun metodo più sicuro di unirsi al mondo che tramite l’arte”. Ipse dixit, o meglio: Johann Wolfgang Goethe dixit, gi&agra...
Leggi tutto...
“Col nostro progetto apriamo l'arte ai millennials”. Parlano le fondatrici di Onstream Gallery

“Col nostro progetto apriamo l'arte ai millennials”. Parlano le fondatrici di Onstream Gallery

Eleonora Rebiscini e Chiara Gesualdo sono le ideatrici di una delle più giovani e innovative gallerie online italiane, Onstream Gallery, nata poco dopo il lockdown, il 1° luglio 2020. Entrambe molto giovani (hanno appena 28 anni), co...
Leggi tutto...

Conversazione con quattro artiste donne: riscrivere una storia dell’arte con più nomi femminili?

Fateci caso: difficilmente durante un colloquio di lavoro verrà chiesto ad un uomo se ha intenzione di avere figli o, generalmente, gli verranno rivolte domande sulla sua vita personale. Si tratta, invece, di un qualcosa che diventa mo...
Leggi tutto...
WoMAHR: a Campobasso una mostra sui diritti delle donne

WoMAHR: a Campobasso una mostra sui diritti delle donne

Nel 2020 l’universo odora ancora troppo di testosterone. Viviamo in una società il cui modello patriarcale è fortemente radicato, dalla politica alla cultura, ai ruoli manageriali, passando per le pubblicità in televisione:...
Leggi tutto...

Christo e Jeanne-Claude. L’opera d’arte come esperienza di vita reale

“Con Christo e Jeanne-Claude ciascuno si sentiva parte dell’opera, qualunque lavoro si stesse compiendo in quel momento, e questa è un’esperienza che nessuna somma di denaro puó comprare” (Adam Kaufman, Manager d...
Leggi tutto...



Articoli meno recenti... | Ultima pagina
Totale: 3 pagine