Ra Paulette, l'uomo che esprime la propria arte scavando le grotte


Vi parliamo di Ra Paulette, un artista statunitense molto particolare: esprime la sua arte realizzando creazioni all'interno di grotte scavate in modo spettacolare.

Un articolo di Cultura Colectiva scritto da Pilar Turu ci fa conoscere una storia straordinaria: un uomo che è riuscito a creare da solo delle vere e proprie opere d’arte all’interno di grotte. Scopritelo con noi nella mia traduzione! :) Qui, il link dell’originale.

Far emergere la bellezza nascosta ma esistente delle cose, della natura dimenticata o usata ma non ammirata: su questo si basa l’importanza dell’arte, di coloro che cercano di rendere il mondo più piacevole e più bello, che faccia emergere il meglio di noi stessi e apprezzare ciò di cui si è sentita la mancanza.

Ra Paulette in una delle sue caverna

È da trent’anni che Ra Paulette (1940) scava grotte nelle quali crea vere e proprie opere d’arte. Dopo il suo passaggio e il lavoro investito su di loro, le maestose grotte che talvolta erano solo oscurità e oblio, diventano veri santuari. Paulette le definisce “Finestre nella Terra”.

“Si tratta di qualcosa di vivo. Quando iniziai non sapevo cosa ne sarebbe risultato. È come essere il Dottor Frankenstein”, dice l’artista. Attraverso questo straordinario lavoro, intende rendere questi luoghi disponibili alle persone perché possano vivere esperienze e provare emozioni. Un rifugio dalla follia del mondo, un luogo adatto alla contemplazione e alla meditazione.

Junko Fletcher, un visitatore che si è recato in una delle grotte per festeggiare i suoi settant’anni, ha detto: “Sono riuscito a sentire come il costruttore ci ha messo anima e corpo, e ho amato l’espressione spirituale. Ho sentito tanta pace”.

Ra Paulette, nato nell’Indiana, ma residente da molto tempo nel nord del Nuovo Messico, si avvale di una pala, di una torcia, di raschietti, di un piccone, di una scala e delle sue proprie mani per realizzare la passione della sua vita. Come si può notare dalle immagini, le grotte potrebbero essere paragonate per altezza e ricchezza nelle forme a una cattedrale. Paulette è un autodidatta. Non è né architetto, né scultore, ma basta vedere il risultato finale per apprezzare la sua genialità.

Durante la sua attività, Paulette ha creato quattordici grotte di varie dimensioni, tutte nel nord del Nuovo Messico, tra Taos e Santa Fe. Le caratteristiche proprie della pietra delle grotte, chiamata arenaria di Ojo Caliente, fanno sì che questa sia un materiale malleabile e duraturo, perché il lavoro realizzato dall’artista è permanente.

Una delle caverne di Ra Paulette

Caverna di Ra Paulette

Altra grotta scavata

Veduta esterna di una grotta

Una delle creazioni di Ra Paulette nelle grotte del Nuovo Messico


Se ti è piaciuto questo articolo
abbonati al magazine di Finestre sull'Arte.
176 pagine da sfogliare, leggere, sottolineare e collezionare.
176 pagine di articoli ed approfondimenti inediti ed esclusivi.
Lo riceverai direttamente a casa tua. Non lo troverai in edicola!

176 pagine, 4 numeri all'anno, al prezzo di 29,90€

ABBONATI A
FINESTRE SULL'ARTE


Ilaria Baratta

L'autrice di questo articolo: Ilaria Baratta

Sono co-fondatrice di Finestre sull'Arte con Federico Giannini. Sono nata a Carrara nel 1987 e mi sono laureata a Pisa. Sono caporedattrice di Finestre sull'Arte.

Leggi il profilo completo


Golucho: uno sguardo crudo e carico di espressività
Golucho: uno sguardo crudo e carico di espressività
La lunga marcia della Pop art. Un resoconto erudito del persistente influsso del movimento
La lunga marcia della Pop art. Un resoconto erudito del persistente influsso del movimento
L'arte latinoamericana: l'importanza di riscattare il passato
L'arte latinoamericana: l'importanza di riscattare il passato


Commenta l'articolo che hai appena letto



Commenta come:      
Spunta questa casella se vuoi essere avvisato via mail di nuovi commenti



Nessun commento dal sito per questo articolo.





Torna indietro



Login

Username / EmailPassword

Ricordami

Password dimenticata?

Non hai ancora un account? Registrati ora!!!

Tag cloud


Arte antica     Politica e beni culturali     Patrimonio     Musei     Arte contemporanea     Rinascimento     Seicento     Ottocento     Novecento     Cinquecento     Firenze     Quattrocento     Barocco     Genova     Roma