Ilaria Baratta

Ilaria Baratta

Giornalista, sono co-fondatrice di Finestre sull'Arte con Federico Giannini. Sono nata a Carrara nel 1987 e mi sono laureata a Pisa. Sono responsabile della redazione di Finestre sull'Arte.



Angelika Kauffmann, storia di una grande artista e di una donna emancipata

Angelika Kauffmann, storia di una grande artista e di una donna emancipata

Tra le donne più moderne ed emancipate della sua epoca, Angelika Kauffmann (Coira, 1741 – Roma, 1807) è stata una delle pittrici più innovative e anticonvenzionali del Settecento. In un mondo in cui per le donne era...
Leggi tutto...

Gian Maria Tosatti: “con la mia opera cerco di capire perché la democrazia ci muore tra le mani”

Fino al 25 luglio 2021, Gian Maria Tosatti (Roma, 1980), uno degli artisti più interessanti della sua generazione, è presente a Istanbul col suo progetto Kalbim Ayna Gibi Boş - İstanbul Bölümü - מיי...
Leggi tutto...

Storia di Emilie Flöge, musa di Gustav Klimt e imprenditrice di successo

Il Bacio di Gustav Klimt (Baumgarten, 1862 – Vienna, 1918) è uno dei baci più famosi della storia dell'arte internazionale: conservato a Vienna, nella Österreichische Galerie Belvedere, più precisamente nelle col...
Leggi tutto...
Philippine Welser, storia della prima donna a scrivere un libro di cucina in area tedesca

Philippine Welser, storia della prima donna a scrivere un libro di cucina in area tedesca

La cucina austriaca, in particolare quella tirolese, ha origini antichissime, dai piatti a base di carne ai deliziosi dolci: risale al 1543-1544 un vero libro di cucina che riunisce oltre duecento ricette dell'epoca. Un antico ricettario mano...
Leggi tutto...

Vercelli turrita: viaggio tra le antiche torri della città piemontese

Come illustrato nell'incisione che raffigura una veduta di Vercelli come città turrita, in epoca medievale la città sul fiume Sesia era ricca di torri. Uno skyline che nulla aveva da invidiare a San Gimignano. L'incisione, pubbl...
Leggi tutto...
L'opera di Giotto che Dante probabilmente vide: il Polittico di Badia

L'opera di Giotto che Dante probabilmente vide: il Polittico di Badia

Nella sua Firenze, Dante Alighieri abitava poco lontano dalla chiesa di Badia, dove uno dei grandi protagonisti della scena pittorica a lui contemporanea, Giotto (Firenze?, 1267 circa – Firenze, 1337), aveva lavorato, e probabilmente p...
Leggi tutto...
“Pisa incontra uno dei suoi massimi artisti: Orazio Riminaldi”. Intervista a Pierluigi Carofano

“Pisa incontra uno dei suoi massimi artisti: Orazio Riminaldi”. Intervista a Pierluigi Carofano

Dal 28 maggio al 5 settembre 2021, il Palazzo dell'Opera di Pisa ospita la prima mostra monografica dedicata a uno dei massimi artisti pisani di sempre: Orazio Riminaldi (Pisa, 1593 - 1631). Intitolata Orazio Riminaldi. Un maestro pisano tra Carava...
Leggi tutto...
Paolo e Francesca nell'arte dell'Ottocento: dalla Commedia di Dante alla pittura

Paolo e Francesca nell'arte dell'Ottocento: dalla Commedia di Dante alla pittura

Tra i canti della Divina Commedia di Dante Alighieri, il quinto dell'Inferno, in cui si racconta la storia di Paolo e Francesca, è uno dei più celebri. Dopo aver incontrato Minosse, mostro e giudice infernale che attorciglia la ...
Leggi tutto...



Articoli meno recenti... | Ultima pagina
Totale: 20 pagine