Finestre sull'Arte - Decima puntata

Giusto de' Menabuoi

Giusto de' Menabuoi


Lo spettacolo del Trecento a Padova



Puntata 10 - 21 giugno 2011
Durata: 27'09"



Clicca qui per il download diretto


Grande personalità dell'arte del Trecento, sebbene non conosciutissimo dal grande pubblico, Giusto de' Menabuoi fu un artista di origini fiorentine ma il suo nome è strettamente legato alla città di Padova, dove ha lasciato i suoi più grandi capolavori. Non si sa molto della sua vita: non si hanno documenti sui suoi primi trent'anni di vita, non si sa bene con chi abbia compiuto i suoi studi ma rimangono i grandi capolavori che ci ha lasciato. Uno su tutti: il ciclo di affreschi del Battistero di Padova, una delle realizzazioni più spettacolari e incredibili del Trecento in particolare e della storia dell'arte italiana in generale. Con la puntata di oggi, Ilaria e Federico cercano di ripercorrere la carriera di questo importante pittore parlando dei suoi maggiori capolavori, molti dei quali si trovano proprio a Padova. Un grande artista, tutto da scoprire!

Immagine: Il Paradiso (particolare), 1375-78; affresco; Padova, Battistero.



Approfondimenti

Giusto de' Menabuoi (Firenze, 1320/30 - Padova, 1390)

Biografia


1320-30 ca.Nasce a Firenze. La data esatta non è nota ed è ancora oggetto di discussione.
Anni '40Forse compie il suo apprendistato nella città natale sotto Maso di Banco, ma non è possibile saperlo con certezza.
1348 ca.Si trasferisce in Lombardia anche se mancano documenti che possano confermare la data.
1349Forse inizia in quest'anno, secondo alcuni studiosi, a lavorare agli affreschi dell'abbazia di Viboldone, che terminerà prima del 1370.
1363Realizza il Polittico Terzago, la prima opera sicura di Giusto che conosciamo.
1367Risale a quest'anno il Trittico dell'Incoronazione della Vergine, datato e firmato, della National Gallery di Londra.
1370 ca.Giusto si trasferisce a Padova dove si trovano i suoi lavori più belli e più importanti.
1372Per Fina Buzzaccarini, moglie di Francesco da Carrara il Vecchio (signore di Padova), esegue alcuni affreschi nella chiesa dei Servi di Padova: oggi di questi affreschi rimangono pochi frammenti.
1373Gli eredi di Heinrich Spisser, un condottiero tedesco, pagano Giusto per la realizzazione della Madonna Spisser nella Chiesa degli Eremitani di Padova.
1373 ca.Realizza la Madonna Lactans della Cappella degli Scrovegni.
1375Inizia a lavorare ai grandiosi affreschi del Battistero di Padova su commissione di Fina Buzzaccarini. L'imponente ciclo sarà terminato nel 1378.
1382Realizza gli affreschi della cappella del beato Luca Belludi nella Basilica di Sant'Antonio a Padova.
1390 ca.Giusto muore a Padova.
La biografia dell'artista è disponibile gratuitamente in formato PDF, in modo da poterla scaricare, salvare e stampare! Si tratta di un documento agile e rapido che è possibile scaricare liberamente con il sistema Pay with a tweet: significa che è possibile avere la biografia in cambio di un tweet su Twitter o di un post su Facebook. Per scaricarla clicca sul pulsante qua sotto!
Scarica gratis in cambio di un tweet o di un post su Facebook!
Relazioni


Allievo di: Maso di Banco?
Guardò a: Giotto - Giovanni da Milano - Altichiero da Zevio
Guardarono a lui: Donato de' Bardi
Principali mecenati e committenti: Fina Buzzaccarini - Francesco I Da Carrara

"La nota" - rubrica a cura di Ambra Grieco


Giusto de' Menabuoi, linguaggio giottesco e gusto arcaico - fai clic sul titolo per leggere l'articolo!

Immagini


Opere citate durante la trasmissione
Polittico Terzago (1363): Madonna Schiff (pannello centrale; Pisa, Museo Nazionale di Palazzo Reale) - Sant'Antonio Abate - san Tommaso d'Aquino - santa Caterina d'Alessandria e san Giovanni Battista - san Paolo e sant'Agostino (scomparti laterali; Athens, Georgia, Georgia Museum of Art)
Trittico dell'Incoronazione della Vergine (1367; Londra, National Gallery)
Giudizio Universale (ante 1370; San Giuliano Milanese, Abbazia di Viboldone)
Affreschi del Battistero di Padova: Veduta - Creazione del Mondo - Creazione di Adamo ed Eva - Nozze di Cana - Vocazione di Pietro e Andrea - Cattura di Cristo - Crocifissione - La bestia dalle sette teste - Madonna in trono con i santi e la committente (1375-78; Padova, Battistero, tamburo e pareti)
Il Paradiso (1375-78; Padova, Battistero, cupola)
Madonna lactans (1373 ca.; Padova, Cappella degli Scrovegni)
Madonna in trono con santi e un donatore, "Madonna Spisser" (1373; Padova, Chiesa degli Eremitani, Cappella Sanguinacci)
Madonna col Bambino (1375 ca.; Padova, Museo Diocesano)
Affreschi della Basilica di Sant'Antonio: Madonna in trono con i santi Ludovico, Francesco e Antonio e il beato Luca Belludi - Annunciazione - Intercessione di Luca Belludi per i malati che pregano sulla sua tomba - Visione di Luca Belludi - Martirio di San Giacomo (1382; Padova, Basilica di Sant'Antonio)

Altre immagini:
Web Gallery of Arts.

Libri da leggere


Anna Maria Spiazzi, Giusto de' Menabuoi nel Battistero di Padova, Lint Editoriale Associati, 1989.
Camillo Semenzato, La cappella del beato Luca e Giusto de' Menabuoi nella Basilica di Sant'Antonio, EMP, 1988.


Mostre e musei da visitare


- Padova, Battistero
- Padova, Basilica di Sant'Antonio
- Padova, Cappella degli Scrovegni
- Padova, Chiesa degli Eremitani
- Padova, Museo Diocesano
- Pisa, Museo Nazionale di Palazzo Reale
- San Giuliano Milanese (MI), Abbazia di Viboldone
- Londra, National Gallery
- Athens (Georgia), Georgia Museum of Art





I libri e i musei indicati nella pagina non vogliono fornire un panorama esaustivo sull'artista ma sono indicativi per poter approfondire i contenuti della trasmissione.




Login

Username / EmailPassword

Ricordami

Password dimenticata?

Non hai ancora un account? Registrati ora!!!

Tag cloud


Politica e beni culturali     Arte antica     Patrimonio     Musei     Arte contemporanea     Rinascimento     Seicento     Barocco     Ottocento     Cinquecento     Novecento     Firenze     Quattrocento     Genova     Roma    

Strumenti utili