Egitto, scoperte statue del faraone Ramses II e di antiche divinità


A circa trenta chilometri dal Cairo, sono state ritrovate statue risalenti al regno di Ramesse II, raffiguranti il faraone e diverse divinità.

Nei pressi di Mit Raineh, a circa trenta chilometri dal Cairo, nel corso di lavori di scavo sono state ritrovate statue risalenti al regno di Ramesse II

A darne l’annuncio è il Ministero del Turismo e delle Antichità egiziano. “Statue di granito rosa e nero che risalgono all’era di Ramesse II e blocchi di calcare del periodo copto”. 

Mustafa Waziri, segretario generale del Consiglio Supremo di Archeologia, ha affermato che oltre alle statue di Ramesse, sono state rinvenute statue raffiguranti divinità dell’antico Egitto. Tra queste, Sekhmet figlia di Ra, dio del Sole, venerata come divinità della guerra e raffigurata con la testa di leonessa; Ptah, divinità creatrice associata agli artigiani e agli architetti; Hathor, dea dell’amore e della bellezza. 

Waziri ha aggiunto che gli scavi proseguiranno fino al completo esame dell’area. 

Egitto, scoperte statue del faraone Ramses II e di antiche divinità
Egitto, scoperte statue del faraone Ramses II e di antiche divinità


Se ti è piaciuto questo articolo abbonati a Finestre sull'Arte.
al prezzo di 12,00 euro all'anno avrai accesso illimitato agli articoli pubblicati sul sito di Finestre sull'Arte e ci aiuterai a crescere e a mantenere la nostra informazione libera e indipendente.
ABBONATI A
FINESTRE SULL'ARTE



Arte antica     Politica e beni culturali     Patrimonio     Musei     Arte contemporanea     Rinascimento     Seicento     Ottocento     Novecento     Cinquecento     Firenze     Quattrocento     Barocco     Genova     Roma    

NEWSLETTER