icona cancella
icona full screen
icona audio

Il Nationalmuseum di Stoccolma acquisisce un rarissimo ritratto di Cassiano dal Pozzo


Il Nationalmuseum di Stoccolma ha acquisito un rarissimo ritratto di Cassiano dal Pozzo, grande collezionista e figura eminente della Roma del XVII secolo. Finora ne era conosciuto soltanto un altro simile.

Il Nationalmuseum di Stoccolma ha acquisito un ritratto di Cassiano dal Pozzo (Torino, 1588 – Roma, 1657), grande e collezionista mecenate delle arti nella Roma del XVII secolo. Il disegno a matita rossa è stato realizzato negli anni Venti del Seicento da un artista sconosciuto. In precedenza era noto solo un ritratto di dal Pozzo, realizzato circa un decennio dopo.

Cassiano dal Pozzo (1588–1657) fu tra le più eminenti figure della vita culturale della Roma barocca. Aveva un notevole interesse per la scienza e per l’archeologia, che nel XVII secolo stava adottando nuovi approcci e metodi per studiare il patrimonio classico di Roma. Nonostante le sue limitate risorse finanziarie, Cassiano dal Pozzo fu anche uno dei principali mecenati romani delle arti contemporanee. I suoi amici intimi includevano l’astronomo Galileo Galilei e il pittore Nicolas Poussin.

Il ritratto acquisito dal Nationalmuseum era precedentemente sconosciuto. È un disegno a matita rossa e lo raffigura come un uomo di mezza età dallo sguardo attento, coi capelli radi, i baffi a manubrio e il pizzetto. Il viso è disegnato meticolosamente, con linee corte, punti e dettagli raffinati, mentre le spalle e la zona del petto sono più simili a schizzi. Il colletto rotondo della camicia sporge sopra una sorta di mantello allacciato con un lungo cordone. Sul mantello è visibile una croce che indica che dal Pozzo apparteneva all’Ordine di Santo Stefano.

“Non conosciamo l’identità dell’artista”, afferma Martin Olin, direttore delle collezioni del Nationalmuseum, “ma questo è un disegno vivido e di alta qualità, anche se è un po’ logoro. Cassiano dal Pozzo aveva molti amici artisti e in particolare era un mecenate dei pittori francesi che vivevano a Roma, quindi ci sono molti potenziali candidati da considerare quando si tratta di identificare l’artista. L’unico ritratto di Cassiano finora conosciuto è un dipinto dell’artista fiammingo Jan van den Hoecke”.

Il ritratto di Cassiano dal Pozzo acquisito dal Nationalmuseum
Il ritratto di Cassiano dal Pozzo acquisito dal Nationalmuseum

Il ritratto di van den Hoecke raffigura, come detto, Cassiano più vecchio di circa un decennio, ma manca dell’immediatezza del disegno ora acquisito dal Nationalmuseum. Il disegno acquisito è montato su un pannello di legno, sul cui retro è nominato uno dei suoi precedenti proprietari. Nell’iscrizione sulla tavola, Cassiano dal Pozzo viene scambiato per suo zio, motivo forse per cui il ritratto era prima sconosciuto.

Oggi, Cassiano dal Pozzo è meglio conosciuto come il fondatore del “Museo Cartaceo”, un imponente progetto enciclopedico per il quale il grande collezionista ha commissionato migliaia di disegni di praticamente tutti i resti conosciuti dell’antica Roma, inclusi oggetti di uso quotidiano, nonché vari oggetti naturali come conchiglie, funghi, animali e piante. Questi disegni, ora divisi tra la collezione reale britannica e altre istituzioni nel Regno Unito e in Francia, sono attualmente catalogati in una pubblicazione in più volumi come parte di un progetto di collaborazione internazionale.

Il Nationalmuseum non riceve fondi statali con i quali acquisire design, arte applicata e opere d’arte; le collezioni si arricchiscono invece attraverso donazioni e donazioni di fondazioni private e trust. In questo caso, l’acquisizione è stata finanziata da una generosa donazione da Hedda e ND Qvist Memorial Fund.


Se ti è piaciuto questo articolo abbonati a Finestre sull'Arte.
al prezzo di 12,00 euro all'anno avrai accesso illimitato agli articoli pubblicati sul sito di Finestre sull'Arte e ci aiuterai a crescere e a mantenere la nostra informazione libera e indipendente.
ABBONATI A
FINESTRE SULL'ARTE


Palermo, trittico del XV secolo di Palazzo Abatellis restaurato in diretta streaming
Palermo, trittico del XV secolo di Palazzo Abatellis restaurato in diretta streaming
A pi di trent'anni dal furto torna visibile il Reliquiario di San Galgano
A pi di trent'anni dal furto torna visibile il Reliquiario di San Galgano
Firenze, alla Galleria dell'Accademia va una preziosa tavola confiscata dopo vendita illegale
Firenze, alla Galleria dell'Accademia va una preziosa tavola confiscata dopo vendita illegale
Compra un disegno per 30 dollari, e secondo gli esperti  un autografo di Drer
Compra un disegno per 30 dollari, e secondo gli esperti un autografo di Drer
A settembre restauro a cantiere aperto per la Deposizione del Rosso Fiorentino
A settembre restauro a cantiere aperto per la Deposizione del Rosso Fiorentino
Gallipoli, quattro preziose statue del Settecento in cerca di sostenitori per il restauro
Gallipoli, quattro preziose statue del Settecento in cerca di sostenitori per il restauro



MAGAZINE
primo numero
NUMERO 1

SFOGLIA ONLINE

MAR-APR-MAG 2019
secondo numero
NUMERO 2

SFOGLIA ONLINE

GIU-LUG-AGO 2019
terzo numero
NUMERO 3

SFOGLIA ONLINE

SET-OTT-NOV 2019
quarto numero
NUMERO 4

SFOGLIA ONLINE

DIC-GEN-FEB 2019/2020