Palermo, rischia di sparire l'opera “Uwe ti ama” di Uwe Jäntsch, simbolo della Vucciria


A Palermo potrebbe sparire la scritta ’Uwe ti ama’, nota opera dell’artista austriaco Uwe Jäntsch diventata simbolo della Vucciria. Ecco perché.

Rischia di scomparire la scritta “Uwe ti ama”, opera dell’artista austriaco Uwe Jäntsch (Wasserburg am Bodensee, 1970) che da anni campeggia sulla facciata di Palazzo Lo Mazzarino, al centro di piazza Garraffello, nel cuore della Vucciria, a Palermo. Il palazzo infatti è al centro di un progetto di recupero della piazza, che da anni versa in stato di degrado, e durante i lavori la scritta potrebbe essere cancellata. L’opera, realizzata nel 2007, voleva simboleggiare l’attaccamento dell’artista alla città e al suo quartiere, e con gli anni è diventata uno dei simboli della Vucciria e della stessa produzione di un artista che, con la sua arte, ha a lungo lottato per denunciare il degrado del quartiere e la negligenza di chi avrebbe dovuto occuparsene. Una scritta, ha espressamente dichiarato l’artista in un’intervista, che si riferisce alla “mancanza dell’amore nella nostra città”.

Jäntsch ha pubblicato sul suo blog la lettera con cui l’amministratore del Condominio di Palazzo Lo Mazzarino lo invita, qualora interessato alla sua conservazione, “a rimuovere la scritta in vernice rossa da Lei apposta sul prospetto del Palazzo”, entro il termine di 15 giorni dal ricevimento della comunicazione, dal momento che gli interventi non possono subire ritardi. “In caso contrario”, precisa l’amministratore, “la stessa sarà rimossa e danneggiata irrimediabilmente dalle maestranze, motivo per cui se ne declina ogni responsabilità”.

L’artista, che da oltre un anno non vive più in Italia, ha pubblicato anche la replica, che porta la firma sua e della sua compagna Costanza Lanza di Scalea, in cui si legge che “visto che la Direzione Lavori del cantiere edile del condominio intende mettere mano al restauro del prospetto del Palazzo Lo Mazzarino - bene storico architettonico inserito nel PPE del Centro Storico di Palermo - è opportuno che la direzione dei lavori RENDA PUBBLICO [i maiuscoli sono dell’originale, ndr], con le relative approvazioni e pareri degli ENTI PREPOSTI che attestino il NULLAOSTA ad intervenire sul prospetto del Palazzo Lo Mazzarino”. Quanto all’opera, conclude la lettera, Uwe Jäntsch dichiara: “mi tutelerò secondo la legge nelle sedi opportune”.

Al momento non si conoscono gli sviluppi della vicenda.

Nell’immagine, Palazzo Lo Mazzarino con la scritta “Uwe ti ama”. Ph. Credit Salvatore Ciambra

Palermo, rischia di sparire l'opera “Uwe ti ama” di Uwe Jäntsch, simbolo della Vucciria
Palermo, rischia di sparire l'opera “Uwe ti ama” di Uwe Jäntsch, simbolo della Vucciria


Finestre sull'arte
Se questo articolo ti è piaciuto o lo hai ritenuto interessante,
iscriviti alla nostra newsletter gratuita!
Niente spam, una sola uscita la domenica, più eventuali extra, per aggiornarti su tutte le nostre novità!

La tua lettura settimanale su tutto il mondo dell'arte

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER



Arte antica     Politica e beni culturali     Patrimonio     Musei     Arte contemporanea     Rinascimento     Seicento     Cinquecento     Novecento     Ottocento     Quattrocento     Toscana     Firenze     Barocco     Roma