Nuova luce per la PietÓ di Michelangelo in San Pietro


Una nuova illuminazione per la Pietà vaticana di Michelangelo. Il nuovo impianto ad alta tecnologia messo a disposizione da iGuzzini.

La Pietà Vaticana, uno dei più grandi capolavori di Michelangelo Buonarroti (Caprese, 1475 - Roma, 1564) e della storia dell’arte tutta, brilla di una nuova illuminazione, che è stata curata anche sotto il profilo scientifico e consente di cogliere appiano il valore della scultura. La nuova illuminazione è stata pensata per consegnare agli occhi di chi ammira la Pietà la piena bellezza del capolavoro giovanile di Michelangelo, realizzato tra il 1497 e il 1499. La nuova illuminazione, messa a disposizione dall’azienda iGuzzini, oltre a sostituire i precedenti apparecchi con altri che utilizzano LED di ultima generazione, si è focalizzata su interventi che utilizzassero soluzioni dal minimo ingombro visivo, con tonalità bianco calda (pari a 3000 K) ad altissima resa cromatica. È stato dunque allestito un sistema di corpi illuminanti, suddivisi in gruppi di accensione, che possono essere regolati in intensità luminosa per consentire di declinare il progetto illuminotecnico nei diversi scenari luminosi.

“La nuova illuminazione”, ha dichiarato il cardinale Angelo Comastri, presidente della Fabbrica di San Pietro, “permette di ammirare e meglio comprendere il valore universale dell’opera di Michelangelo. La ‘Pietà’ infatti è la fede di Michelangelo scolpita sul marmo. L’Artista ha voluto evidenziare nel volto giovane di Maria un messaggio sempre attuale: evitare il peccato è l’unica vera cura di bellezza e di perenne giovinezza. L’opera, adesso, si può godere di più”.

Il fattore luce “è molto importante”, sottolinea invece Pietro Zander, dirigente dell’Ufficio di conservazione e restauro della Fabbrica di San Pietro. “Michelangelo l’aveva pensato attentamente, con valori di illuminazioni molto bassi, levigando accuratamente le superfici marmoree in modo che poche candele potessero far risplendere il gruppo marmoreo. È la prima volta che la Fabbrica di San Pietro la illumina con un’attenzione così alta”.

Nella foto: la Pietà di Michelangelo illuminata dalle nuove luci.

Nuova luce per la PietÓ di Michelangelo in San Pietro
Nuova luce per la PietÓ di Michelangelo in San Pietro


Se ti è piaciuto questo articolo
abbonati al magazine di Finestre sull'Arte.
176 pagine da sfogliare, leggere, sottolineare e collezionare.
176 pagine di articoli ed approfondimenti inediti ed esclusivi.
Lo riceverai direttamente a casa tua. Non lo troverai in edicola!

176 pagine, 4 numeri all'anno, al prezzo di 29,90 €

ABBONATI A
FINESTRE SULL'ARTE


Fernando Botero durissimo su Banksy: ôla sua azione non Ŕ arte, Ŕ divertimentoö
Fernando Botero durissimo su Banksy: ôla sua azione non Ŕ arte, Ŕ divertimentoö
Banksy conferma, sono suoi i murali sui migranti comparsi a Parigi lo scorso 25 giugno
Banksy conferma, sono suoi i murali sui migranti comparsi a Parigi lo scorso 25 giugno
Una nuova opera per il Poldi Pezzoli di Milano: il museo acquisisce la Vergine giÓ attribuita ad Antonello da Messina
Una nuova opera per il Poldi Pezzoli di Milano: il museo acquisisce la Vergine giÓ attribuita ad Antonello da Messina
Insegnante annuncia: scoperta prima opera di Leonardo. Ma le prove sono debolissime
Insegnante annuncia: scoperta prima opera di Leonardo. Ma le prove sono debolissime
╚ la Balloon Girl di Banksy l'opera d'arte preferita dei britannici
╚ la Balloon Girl di Banksy l'opera d'arte preferita dei britannici
╚ di Filippo Rusuti la Madonna col Bambino di Santa Maria del Popolo: la firma emerge dal restauro
╚ di Filippo Rusuti la Madonna col Bambino di Santa Maria del Popolo: la firma emerge dal restauro