Genova, il celebre street art Ozmo rivisita l'Amore e Psiche di Canova: un'opera per le vittime del Ponte Morandi


A Genova, lo street artist Ozmo ha realizzato un’opera che rivisita l’Amore e Psiche di Canova in omaggio alle vittime del Ponte Morandi, al quartiere e alla città di Genova

Ozmo (Pontedera, 1975), uno dei più celebri street artist italiani (con all’attivo interventi di arte urbana nelle più importanti città mondiali, da New York a Shanghai, da Londra a Parigi, dall’Avana a Beirut), ha da poco realizzato a Genova, a poche decine di metri dalla zona rossa evacuata dopo il crollo del Ponte Morandi del 14 agosto 2018, un murale site specific dedicato alle vittime, al quartiere Certosa e alla città.

L’opera si trova su di una parete dalla quale si possono ancora vedere le macerie che chiudono via Fillak, sopra alla quale si ergeva il ponte. Il lavoro è una rivisitazione dell’Amore e Psiche giacenti di Antonio Canova, la famosissima scultura conservata al Louvre: mosso dalla volontà di progettare un’opera capace non soltanto di relazionarsi al luogo, ma anche di connettersi allo stato emotivo della comunità e delle persone e di essere consolatoria senza essere retorica, Ozmo ha scelto il capolavoro di Canova per creare un’immagine potente che evoca un moto ascendente e salvifico, in contrapposizione a quello discendente del crollo e della separazione.

Per la raffigurazione del gruppo canoviano, Ozmo ha scelto un’angolazione che mette in risalto l’atto che sancisce il soccorso di Psiche da parte di Amore, il conforto reciproco, il risveglio, la ritrovata unione, l’abbraccio tra i due protagonisti della favola di Apuleio che idealmente si estende alle vittime e all’intero quartiere. L’opera è completata dalla scritta This is site specific, apposta come un gesto dada sopra i volti delle due divinità: un omaggio al quartiere Certosa, al contesto in cui il murale è stato realizzato, un invito al dialogo con il luogo e alla riflessione anche sulla pratica dell’arte urbana.

L’opera nasce nell’ambito di On The Wall, il progetto del Comune di Genova realizzato in collaborazione con l’Associazione Linkinart per ricordare le vittime della tragedia che ha colpito il viadotto.

Nella foto: l’opera di Ozmo (ph. Credit Matteo Fontana)

Genova, il celebre street art Ozmo rivisita l'Amore e Psiche di Canova: un'opera per le vittime del Ponte Morandi
Genova, il celebre street art Ozmo rivisita l'Amore e Psiche di Canova: un'opera per le vittime del Ponte Morandi


Se ti è piaciuto questo articolo abbonati a Finestre sull'Arte.
al prezzo di 12,00 euro all'anno avrai accesso illimitato agli articoli pubblicati sul sito di Finestre sull'Arte e ci aiuterai a crescere e a mantenere la nostra informazione libera e indipendente.
ABBONATI A
FINESTRE SULL'ARTE



Arte antica     Politica e beni culturali     Patrimonio     Musei     Arte contemporanea     Rinascimento     Seicento     Novecento     Cinquecento     Ottocento     Quattrocento     Firenze     Barocco     Toscana     Roma    

NEWSLETTER