Street art, a Roma un nuovo storytelling urbano dedicato alla memoria che coinvolge 14 artisti


Un nuovo monumento alla memoria creato da quattordici artisti che racconta a colori Roma e la sua storia. Un nuovo progetto di rigenerazione urbana.

650 metri quadrati di storytelling urbano che coinvolge quattordici artisti: dal 5 maggio 2021 Roma avrà un nuovo monumento alla memoria, in grado di far incontrare vecchie e nuove generazioni, raccontando la storia della città attraverso il linguaggio della street art

Si tratta del nuovo progetto nato da Dominio Pubblico e curato da Paolo Colasanti in arte Gojo, MA®T - Millennials A®T Work – annualità 2020: gli artisti hanno ridipinto e ripensato i muri dell’Istituto Comprensivo Poggiali-Spizzichino, all’interno del Municipio VIII, raccontando a colori la città e i suoi ricordi. Le attività sono state realizzate con in collaborazione con Retake Roma. 

Temi affrontati in queste opere d’arte urbana sono Roma, il Territorio e la Narrazione attraverso i fiori della Memoria: opere realizzate secondo stili e approcci differenti da Alessandra Carloni, Alice Pasquini / UNO, Claudio, Collettivo 900, Dez.Midez, Jerico, Krayon, Lola Poleggi, Lus57, Marta Quercioli, Olives, Orgh, Zara Kiafar e Gojo. Un’occasione di riqualificazione e rigenerazione urbana per disegnare sui muri un capitolo di storia condivisa, facendo dialogare tra loro le diverse generazioni. 

MA®T - Millennials A®T Work intende presentare una nuova visione di tessuto sociale e cittadino, scegliendo il quartiere Montagnola come luogo. Un modo per proporre nuovi percorsi cittadini, affidandoli ad artisti, alcuni già affermati di fama nazionale e internazionale, altri emergenti e legati al territorio. 

Ogni artista ha lavorato su un fiore e ha proposto una sua visione della città attraverso un’immagine che diviene simbolo universale, con un particolare sguardo alle donne della memoria, sognatrici e rivoluzionarie. 

Il progetto è promosso da Roma Culture ed è vincitore dell’Avviso Pubblico Contemporaneamente Roma 2020-2021-2022 curato dal Dipartimento Attività Culturali.

Dal 5 maggio MA®T - Millennials A®T Work sarà Open MA®T e propone una serie di eventi aperti al pubblico per scoprire da vicino le opere e la riqualificazione urbana con virtual tour e laboratori a cura di Dominio Pubblico e Retake Roma. In particolare, mercoledì 5 e venerdì 7 maggio alle ore 17 il pubblico potrà avvicinarsi alle opere e ai suoi creatori con Anima Urbis: virtual tour, a cura di Dominio Pubblico in collaborazione con Monoscopio,diretto da Giacomo De Angelis e con la partecipazione dei Troopers U25 di Dominio Pubblico. Ogni replica del tour presenterà nuovi ospiti e attori sociali del territorio di riferimento. Il 6 maggio dalle 11 alle 13 spazio alla rigenerazione urbana con Retake A®T Work, laboratorio di recupero e valorizzazione del territorio a cura di Retake Roma. 

Nell’immagine, l’opera di Alice Pasquini. Ph.Credit Roberta Ungaro

Street art, a Roma un nuovo storytelling urbano dedicato alla memoria che coinvolge 14 artisti
Street art, a Roma un nuovo storytelling urbano dedicato alla memoria che coinvolge 14 artisti


Se ti è piaciuto questo articolo abbonati a Finestre sull'Arte.
al prezzo di 12,00 euro all'anno avrai accesso illimitato agli articoli pubblicati sul sito di Finestre sull'Arte e ci aiuterai a crescere e a mantenere la nostra informazione libera e indipendente.
ABBONATI A
FINESTRE SULL'ARTE