Street art, le bagnanti di Picasso mettono anche al mare la mascherina


A Milano è comparsa una nuova opera dell’artivista Cristina Donati Meyer: Le bagnanti ai tempi del Covid, reinterpretando il famoso quadro di Picasso.

Le bagnanti di Picasso hanno messo la mascherina: è comparsa a Milano, in via Tadino,  un’altra opera di street art realizzata dall’artivista Cristina Donati Meyer. Si tratta de Le bagnanti ai tempi del Covid attraverso la quale la Donati Mayer ha rivisitato la famosa opera di Pablo Picasso del 1922 dal titolo Due donne corrono sulla spiaggia

L’artivista intende ricordare ai vacanzieri, con il suo intervento di street art, “senza allarmismi e senza sottovalutazioni, che il Covid19 non è stato ancora sconfitto e che occorrerebbe una certa cautela nei comportamenti individuali e nelle diverse ordinanze regionali”. 

La street artist che coniuga arte e attivismo aveva realizzato nel mese di giugno a Milano, vicino all’ospedale Covid 19 in Fiera, un manifesto che rappresentava il presidente della Regione Lombardia, Attilio Fontana, che sta tagliando, nelle vesti di Lucio Fontana, famoso per i suo tagli alla tela, i fondi alla sanità. 

Ph.Credit Ansa

Street art, le bagnanti di Picasso mettono anche al mare la mascherina
Street art, le bagnanti di Picasso mettono anche al mare la mascherina


Se ti è piaciuto questo articolo abbonati a Finestre sull'Arte.
al prezzo di 12,00 euro all'anno avrai accesso illimitato agli articoli pubblicati sul sito di Finestre sull'Arte e ci aiuterai a crescere e a mantenere la nostra informazione libera e indipendente.
ABBONATI A
FINESTRE SULL'ARTE



Arte antica     Politica e beni culturali     Patrimonio     Musei     Arte contemporanea     Rinascimento     Seicento     Ottocento     Novecento     Cinquecento     Firenze     Quattrocento     Barocco     Genova     Roma    

NEWSLETTER