Milano, ecco come sarà la statua di Margherita Hack. Scelto il progetto di Sissi


A giugno Margherita Hack avrà una sua statua. à realizzata in bronzo dall’artista bolognese Daniela Olivieri (in arte Sissi) che ha vinto un concorso di idee.

Margherita Hack avrà dunque una sua statua. Sarà installata a giugno in Largo Richini, in una zona centrale e storica di Milano. Verrà realizzata in bronzo dall’artista bolognese Daniela Olivieri (in arte Sissi) ed è la prima scultura dedicata a una donna di scienza a Milano e in Italia. Il progetto di realizzare una statua dedicata a Margherita Hack - astrofisica, accademica, brillante divulgatrice scientifica del ventesimo secolo è promosso da Fondazione Deloitte in collaborazione con Casa degli Artisti e con il supporto del Comune di Milano - Ufficio Arte negli Spazi Pubblici.

La scultura, dal titolo Sguardo fisico, rappresenterà Margherita Hack intenta a osservare le stelle mentre emerge da un vortice raffigurante una galassia. L’astrofisica è raffigurata mentre alza le braccia verso l’alto, simulando un telescopio: un gesto emblematico e un vero e proprio invito alla scoperta e all’immaginazione, che dichiara quella determinazione e tenacia che le permisero di affrontare la sfida con il mondo scientifico, al tempo dominato da figure maschili. Casa degli Artisti, che ha curato il concorso di idee, affiancherà l’artista nella realizzazione dell’opera e seguirà la sua installazione nello spazio pubblico. L’opera verrà donata da Fondazione Deloitte al Comune di Milano e sarà inaugurata a giugno 2022, in occasione del centenario della nascita di Margherita Hack. Fondazione Deloitte si farà carico della manutenzione ordinaria e straordinaria per gli anni a venire.

Sissi
Sissi

L’opera di Sissi ha vinto un concorso di idee a cui hanno partecipato in totale 8 artiste italiane e internazionali: oltre a Sissi, infatti figurano Chiara Camoni, Giulia Cenci, Zhanna Kadyrova, Paola Margherita, Marzia Migliora, Liliana Moro e Silvia Vendramel.

La giuria di selezione, presieduta dall’accademico e critico d’arte Vincenzo Trione, si è riunita lo scorso novembre e, dopo un‘intensa e approfondita discussione, data la notevole qualità di tutti i progetti presentati, ha scelto il progetto vincitore. La giuria è stata composta da personalità appartenenti al mondo dell’arte, della scienza, della società civile: Guido Borsani (Presidente Fondazione Deloitte), Fabio Pompei (CEO Deloitte Italia), Alessandro Oldani (Conservatore dei Beni Culturali presso l’Ufficio Arte negli Spazi Pubblici del Comune di Milano), Benedetta Tobagi (giornalista e scrittrice), Diletta Huyskes (ricercatrice in gender & technology ethics), Sara Sesti (docente di Matematica e membro dell’Associazione “Donne e Scienza”), Anna Wolter (astrofisica ricercatrice all’INAF-Osservatorio Astronomico di Brera), Simona Cerrato (fisica e divulgatrice scientifica, collaboratrice di Margherita Hack), Alberto Salvadori (direttore di Fondazione ICA Milano, membro del Comitato scientifico di Casa degli Artisti), Giovanna Amadasi (Head of Public and Educational Programs), Chiara Costa (Responsabile programmazione Fondazione Prada), Milovan Farronato (critico e curatore indipendente), Alessandro Danovi (Accademico e direttore finanziario di Casa degli Artisti). I testi, i disegni, i rendering e le maquette di tutti gli 8 progetti che hanno aderito al concorso sono in mostra fino al 20 febbraio presso lo spazio espositivo di Casa degli Artisti.

Le dichiarazioni: "Siamo orgogliosi di poter rendere omaggio a Margherita Hack che, quale grande scienziata stimata a livello internazionale, rappresenta un modello per le ragazze e i ragazzi che oggi vogliono dedicarsi agli studi in ambito STEM. Attraverso la sua storia personale ha dimostrato che è possibile superare limiti che ostacolano la conoscenza e il progresso personale e di tutta la società” ha commentato Guido Borsani, Presidente di Fondazione Deloitte.

“Per Casa degli Artisti", ha aggiunto Valentina Kastlunger, Presidente di Casa degli Artisti "questo è un progetto di grande valore. Ha permesso di attivare molteplici collaborazioni e soprattutto di avviare quel circolo di pensieri, di relazioni tra arte e impresa e di riflessione sul ruolo dell’arte nello spazio pubblico che rappresentano alcuni dei cardini del nostro lavoro. È un progetto che ha permesso di affrontare tematiche cruciali come il sostegno al lavoro degli artisti e in particolare delle artiste, donne, nel mondo dell’arte, dove c’è ancora molto da fare. Luogo di residenza, hub dell’arte, spazio aperto alla città, Casa degli Artisti è stata felice di affiancare Fondazione Deloitte e il Comune di Milano in una collaborazione che si è rivelata proficua e foriera di nuove future iniziative.”

Tommaso Sacchi, Assessore alla Cultura del Comune di Milano, ha affermato: “Collocare il monumento dedicato a Margherita Hack davanti all’Università Statale aumenta il già alto valore simbolico di questa operazione che, ricordiamo, ha visto il contributo artistico e progettuale di diverse artiste note a livello internazionale. L’opera sarà collocata in uno spazio centrale e storico, un luogo di grande passaggio di cittadini e studenti, andando ad arricchire il patrimonio di arte pubblica milanese con un’immagine contemporanea molto evocativa della grande scienziata, esempio e simbolo dell’eccellenza femminile in ambito STEM”.

Il progetto di Fondazione Deloitte si inserisce in un percorso iniziato due anni fa con l’istituzione dell’Osservatorio sulle materie STEM, nato con l’obiettivo di contribuire ad alimentare il dibattito nazionale tra università, governo, istituzioni e aziende sulla necessità di stimolare i giovani a seguire un percorso di studi in un ambito come quello STEM (Science, Technology, Engineering e Mathematics), sempre più strategico per il nostro Paese e non solo.

Milano, ecco come sarà la statua di Margherita Hack. Scelto il progetto di Sissi
Milano, ecco come sarà la statua di Margherita Hack. Scelto il progetto di Sissi


Se ti è piaciuto questo articolo
abbonati al magazine di Finestre sull'Arte.
176 pagine da sfogliare, leggere, sottolineare e collezionare.
176 pagine di articoli ed approfondimenti inediti ed esclusivi.
Lo riceverai direttamente a casa tua. Non lo troverai in edicola!

176 pagine, 4 numeri all'anno, al prezzo di 29,90 €

ABBONATI A
FINESTRE SULL'ARTE


Tamponi obbligatori per cinema e teatri? “Sarebbe un danno incalcolabile”
Tamponi obbligatori per cinema e teatri? “Sarebbe un danno incalcolabile”
Ipotesi biglietto d'ingresso nelle chiese, il prefetto del Fondo Edifici di Culto: “servirebbe per la conservazione”
Ipotesi biglietto d'ingresso nelle chiese, il prefetto del Fondo Edifici di Culto: “servirebbe per la conservazione”
Addio a Beverly Pepper, scompare a 97 anni la scultrice americana
Addio a Beverly Pepper, scompare a 97 anni la scultrice americana
Reggia di Caserta, il maltempo fa crollare un cipresso secolare, tra i primi piantati nel parco
Reggia di Caserta, il maltempo fa crollare un cipresso secolare, tra i primi piantati nel parco
Dagli Uffizi a Centuripe: Salvatore La Spina è il nuovo sindaco del borgo siciliano
Dagli Uffizi a Centuripe: Salvatore La Spina è il nuovo sindaco del borgo siciliano
Maurizio Cerrato, custode di Pompei, brutalmente ucciso per aver difeso la figlia
Maurizio Cerrato, custode di Pompei, brutalmente ucciso per aver difeso la figlia