L'antico borgo di Curon rivive in un videogioco sulla memoria storica


Disponibile su Steam “A Painter’s Tale: Curon, 1950”, il videogioco che fa rivivere l’antico borgo di Curon, in Trentino Alto-Adige.

L’antico borgo di Curon, di cui ultima testimonianza è il campanile che esce dalle acque del lago di Resia, in Trentino Alto-Adige, e che attrae molti turisti specialmente in inverno quando il lago gela completamente rendendo raggiungibile a piedi il campanile, rivive in un videogioco

A Painter’s Tale: Curon, 1950 è stato sviluppato da Monkeys Tales Studio in collaborazione con IVIPRO - Italian Videogame Program e intende essere un gioco-racconto sulla memoria storica. Nel 1950 il borgo di Curon fu sommerso dalle acque del lago a causa della costruzione di una diga, nonostante le proteste dei cittadini; gli abitanti furono quindi costretti ad abbandonare le loro case e le loro proprietà. 

Protagonista del videogioco è un pittore in visita all’attuale Curon Venosta: una donna misteriosa lo conduce al lago e al famoso campanile e si ritrova nel passato, nell’antico borgo di Curon, proprio com’era prima di quel tragico evento del 1950. Trova inoltre gli abitanti del villaggio che hanno assistito a quel momento. 

L’antico borgo è stato ricostruito con la tecnica voxel partendo dal modello in scala conservato nel Museo dell’Alta Val Venosta; sono presentati inoltre dipinti a olio e disegni a carboncino. 

A Painter’s Tale: Curon, 1950 è una storia di amore e di resistenza, un gioco di avventura in cui storia e finzione di sovrapongono.
È disponibile su Steam in italiano, tedesco e inglese per PC e Mac. 

 

L'antico borgo di Curon rivive in un videogioco sulla memoria storica
L'antico borgo di Curon rivive in un videogioco sulla memoria storica


Se ti è piaciuto questo articolo abbonati a Finestre sull'Arte.
al prezzo di 12,00 euro all'anno avrai accesso illimitato agli articoli pubblicati sul sito di Finestre sull'Arte e ci aiuterai a crescere e a mantenere la nostra informazione libera e indipendente.
ABBONATI A
FINESTRE SULL'ARTE



Arte antica     Politica e beni culturali     Patrimonio     Musei     Arte contemporanea     Rinascimento     Seicento     Novecento     Cinquecento     Ottocento     Quattrocento     Firenze     Barocco     Toscana     Roma