Prima edizione di Aria di masseria: cultura ed enogastronomia nelle masserie didattiche pugliesi


Tante iniziative culturali ed enogastronomiche nelle masserie didattiche pugliesi: al via la prima edizione di Aria di Masseria.

Partita la prima edizione di "Aria di Masseria", iniziativa sostenuta dall’Assessorato regionale Agricoltura a cui partecipano oltre quaranta aziende della rete delle Masserie didattiche pugliesi.

Un evento che si è tenuto il 4 agosto e che si ripeterà l’1 settembre 2018: laboratori didattici, musica, mostre, danze, spettacoli teatrali e degustazioni enogastronomiche concentrati in un solo giorno.

L’assessore alle Politiche agroalimentari della Regione Puglia, Leonardo di Gioia, ha affermato: “Agroalimentare, tradizioni enogastronomiche, natura, paesaggio sono tratti peculiari della nostra regione e leve di sviluppo che si integrano e valorizzano vicendevolmente. L’iniziativa di quest’estate 2018 nelle Masserie regionali è un’occasione per attirare turisti e stimolare l’incoming, ma anche una strategia che come Regione sosteniamo per valorizzare l’attività dei nostri produttori e promuovere il consumo di prodotti a km zero e certificati dal marchio di qualità Puglia. Le Masserie didattiche sono presidi di antiche tradizioni e musei viventi della nostra civiltà contadina, luoghi intatti ove si tramandano di padre in figlio tecniche di raccolta, produzione o allevamento. Luoghi dove si promuove educazione alimentare e si recupera la cultura rurale”.

 

 

Prima edizione di Aria di masseria: cultura ed enogastronomia nelle masserie didattiche pugliesi
Prima edizione di Aria di masseria: cultura ed enogastronomia nelle masserie didattiche pugliesi


Se ti è piaciuto questo articolo abbonati a Finestre sull'Arte.
al prezzo di 12,00 euro all'anno avrai accesso illimitato agli articoli pubblicati sul sito di Finestre sull'Arte e ci aiuterai a crescere e a mantenere la nostra informazione libera e indipendente.
ABBONATI A
FINESTRE SULL'ARTE



Arte antica     Politica e beni culturali     Patrimonio     Musei     Arte contemporanea     Rinascimento     Seicento     Ottocento     Novecento     Cinquecento     Firenze     Quattrocento     Barocco     Genova     Roma    

NEWSLETTER