Il Professore, Berlino e il regista de La Casa di Carta hanno visitato le Gallerie degli Uffizi con Eike Schmidt


Nella giornata di ieri, alcuni attori e il regista della fortunata serie Netflix La Casa di Carta hanno visitato le Gallerie degli Uffizi accompagnati dal direttore Schmidt.

Durante l’orario di apertura delle Gallerie degli Uffizi, nella giornata di ieri, i visitatori sono rimasti sorpresi nel vedere proprio accanto a loro i protagonisti della fortunata serie Netflix  La Casa di Carta

Il Professore (Alvaro Morte), Berlino (Pedro Alonso) e il regista Jesus Colmenar hanno ammirato i capolavori del celebre museo fiorentino accompagnati dallo stesso direttore delle Gallerie, Eike Schmidt. La visita è durata oltre un’ora e i visitatori hanno scattato foto e chiesto selfie ai protagonisti della serie. Questi ultimi sono rimasti affascinati da numerose opere d’arte, tra cui i Duchi di Urbino di Piero della Francesca, la Primavera e Venere del Botticelli, la tribuna del Buontalenti, l’Adorazione dei Magi e l’Annunciazione di Leonardo, il Tondo Doni di Michelangelo (davanti al quale si sono concessi un selfie), la Medusa e il Bacco di Caravaggio e il Marte di Bartolomeo Ammannati.

Scherzosamente Eike Schmidt, rivolgendosi agli attori e al regista, ha affermato: “Spero che adesso non vogliate pianificare un colpo dei vostri agli Uffizi, ma se vorrete girare nel museo alcune scene della quarta stagione sarete i benvenuti”.

Il cast de La Casa di Carta era a Firenze per girare alcune scene della terza stagione della serie: le riprese si sono svolte in piazza del Duomo e al piazzale Michelangelo.

Il Professore, Berlino e il regista de La Casa di Carta hanno visitato le Gallerie degli Uffizi con Eike Schmidt
Il Professore, Berlino e il regista de La Casa di Carta hanno visitato le Gallerie degli Uffizi con Eike Schmidt


Se ti è piaciuto questo articolo abbonati a Finestre sull'Arte.
al prezzo di 12,00 euro all'anno avrai accesso illimitato agli articoli pubblicati sul sito di Finestre sull'Arte e ci aiuterai a crescere e a mantenere la nostra informazione libera e indipendente.
ABBONATI A
FINESTRE SULL'ARTE



Arte antica     Politica e beni culturali     Patrimonio     Musei     Arte contemporanea     Rinascimento     Seicento     Ottocento     Novecento     Cinquecento     Firenze     Quattrocento     Barocco     Genova     Roma    

NEWSLETTER