Torna la Biennale Architettura di Venezia: le novità di quest'edizione


Dal 26 maggio al 25 novembre 2018 Venezia ospita la sedicesima edizione della Biennale Architettura. Nell’articolo le novità di quest’edizione.

Dal 26 maggio 2018 tornerà a Venezia la Biennale Architettura: giunti alla sedicesima edizione, la mostra internazionale chiuderà i battenti il 25 novembre 2018.

Cuore pulsante della manifestazione saranno il Padiglione Centrale ai Giardini e l’Arsenale: qui 71 architetti provenienti da tutto il mondo presenteranno al pubblico le loro interpretazioni relative al tema che le curatrici Yvonne Farrell e Shelley McNamara hanno scelto come Manifesto di quest’edizione.

Filo conduttore per tutti i partecipanti è FREESPACE, ovvero lo spazio inteso come spazio libero e gratuito; il senso di umanità e di generosità che l’architettura dovrebbe porre al primo piano. 

I partecipanti offriranno ai visitatori proposte ed elementi di opere che intendono porre a modello le qualità essenziali dell’architettura: la modulazione, la ricchezza e la materialità delle superfici, l’orchestrazione e la disposizione in sequenza del movimento, rivelando le molteplici potenzialità dell’architettura.

Riguardo al Manifesto e al significato della parola FREESPACE, le curatrici si sono dichiarate “felicissime dell’impegno globale degli architetti invitati e dei Paesi partecipanti al suo processo di traduzione. Quando abbiamo scritto il Manifesto, volevamo che contenesse soprattutto la parola spazio. Volevamo scovare anche nuovi modi di utilizzare le parole di ogni giorno, che potessero in qualche modo portarci tutti a ripensare il contributo aggiuntivo che noi, come professionisti, possiamo fornire all’umanità. Per noi l’architettura è la traduzione di necessità – nel significato più ampio della parola – in spazio significativo. Nel tentativo di tradurre FREESPACE in uno dei tanti splendidi linguaggi del mondo, speriamo che possa dischiudere il ’dono’ che l’invenzione architettonica ha la potenzialità di elargire con ogni progetto. La traduzione ci permette di mappare e di rinominare il territorio intellettuale e quello vero. La nostra speranza è che la parola FREESPACE ci permetta di sondare le aspirazioni, le ambizioni e la generosità dell’architettura”.

Oltre ai 71 partecipanti, ne saranno presenti altri 16 nell’ambito della sezione speciale "Close Encounter, meetings with remarkable projects“ che si sono concentrati sulla riflessione su progetti noti del passato, e altri 12 partecipanti nell’ambito dell’altra sezione speciale ”The Practice of Teaching" con opere sviluppate nella pratica dell’insegnamento.

La Biennale Architettura 2018 presenta inoltre due progetti speciali: il Progetto Speciale Forte Marghera a Mestre, curato da Farrell e McNamara, per il quale gli architetti Sami Rintala e Dagur Eggertsson hanno realizzato un’installazione che sarà utilizzata anche per ospitare manifestazioni in programma a Forte Marghera.
Il Progetto speciale al Padiglione delle Arti Applicate si concentra invece sul futuro del social housing, presentando un frammento del complesso di case popolar, Robin Hood Gardens, che fu progettato da Alison e Peter Smithson nell’East London. Il progetto è curato da Christopher Turner e Olivia Horsfall Turner.

Novità di quest’anno sarà la partecipazione, oltre alle 63 partecipazioni nazionali, di Antigua & Barbuda, Arabia Saudita, Guatemala, Libano, Pakistan e Santa Sede, quest’ultima con un proprio padiglione sull’Isola di San Giorgio Maggiore.
Il Padiglione Italia presso le Tese delle Vergini all’Arsenale è curato da Mario Cucinella e ha il titolo di Arcipelago Italia

Durante l’intero periodo della Biennale Architettura 2017 ci sarà un ricco programma di Meetings on Architecture e di eventi collaterali.

Per maggiori dettagli: www.labiennale.org

Orari: Chiuso il lunedì (escluso lunedì 28 maggio, 13 agosto, 3 settembre e 19 novembre).
Giardini: Dalle 10 alle 18
Arsenale: Dalle 10 alle 18.
Fino al 29 settembre il venerdì e il sabato dalle 10 alle 20.

Biglietti: Intero 25 euro, ridotto 22/20 euro    

Torna la Biennale Architettura di Venezia: le novità di quest'edizione
Torna la Biennale Architettura di Venezia: le novità di quest'edizione


Se ti è piaciuto questo articolo abbonati a Finestre sull'Arte.
al prezzo di 12,00 euro all'anno avrai accesso illimitato agli articoli pubblicati sul sito di Finestre sull'Arte e ci aiuterai a crescere e a mantenere la nostra informazione libera e indipendente.
ABBONATI A
FINESTRE SULL'ARTE



Arte antica     Politica e beni culturali     Patrimonio     Musei     Arte contemporanea     Rinascimento     Seicento     Ottocento     Novecento     Cinquecento     Firenze     Quattrocento     Barocco     Genova     Roma    

NEWSLETTER