Santiago di Compostela, vandalismo sulla facciata della Cattedrale: scultura del XII secolo diventa batterista dei Kiss


Atto vandalico sulla facciata della Cattedrale di Santiago di Compostela: una delle statue romaniche imbrattate col trucco del batterista dei Kiss.

È stato scoperto questa mattina, presso la Cattedrale di Santiago di Compostela, un atto vandalico che ha colpito la fachada de las Platerías, la facciata meridionale del transetto, costruita nei primi anni del 1100. In particolare, oggetto del vandalismo è stata una statua della facciata, anch’essa risalente al XII secolo e raffigurante un apostolo: il volto della scultura è stato dipinto con occhi e baffi a simulare il trucco da gatto del batterista dei Kiss, il celeberrimo gruppo hard rock statunitense, attivo a partire dagli anni Settanta e noto per il pesante make up dei suoi membri (e proprio la scritta “Kiss” è stata apposta sul libro tenuto in mano dalla statua). Tuttavia, l’ignoto fan della band americana che ha voluto omaggiare Peter Criss o Eric Singer, i due batteristi che hanno utilizzato il trucco nel corso degli anni, probabilmente non si è reso conto della gravità del danno (se non economica, poiché l’entità sembra lieve, sicuramente culturale), dal momento che la fachada de las Platerías è anche l’unica d’epoca romanica che si sia conservata nella Cattedrale di Santiago, meta ogni anno di migliaia di pellegrini.

Unanime lo sdegno, che corre già sui profili ispanofoni dei social (la foto del vandalismo è stata infatti ampiamente diffusa su Twitter e Facebook). “Si tratta di un atto di incultura e di barbarie”, ha affermato Román Rodríguez, l’assessore alla cultura della Galizia. Il sindaco di Santiago, Martiño Noriega, ha invece dichiarato che Santiago de Compostela è “una città patrimonio dell’umanità terribilmente tollerante, però oggi lanciamo un messaggio: davanti ad atti di questo tipo siamo intolleranti”. Tuttavia, come anticipato, il danno non sembra grave, come ha dichiarato Daniel Lorenzo, direttore della Fundación Catedral, all’autorevole quotidiano La Vanguardia: “pensiamo che, dopo gli studi che faremo con i tecnici della Direzione Generale del Patrimonio e i nostri restauratori, potremo pulire il danno già stasera, grazie al team su cui possiamo contare al momento e grazie ai laser di ultima generazione che possediamo”.

L’autore del danno adesso rischia una multa compresa tra i 6.000 e i 150.000 euro. Le autorità si sono già attivate per visionare i video delle telecamere di sorveglianza e cercare di scoprire l’identità del rocker vandalo.

Nella foto (da Twitter), l’apostolo romanico trasformato nel batterista dei Kiss

Santiago di Compostela, vandalismo sulla facciata della Cattedrale: scultura del XII secolo diventa batterista dei Kiss
Santiago di Compostela, vandalismo sulla facciata della Cattedrale: scultura del XII secolo diventa batterista dei Kiss


Se ti è piaciuto questo articolo abbonati a Finestre sull'Arte.
al prezzo di 12,00 euro all'anno avrai accesso illimitato agli articoli pubblicati sul sito di Finestre sull'Arte e ci aiuterai a crescere e a mantenere la nostra informazione libera e indipendente.
ABBONATI A
FINESTRE SULL'ARTE



Arte antica     Politica e beni culturali     Patrimonio     Musei     Arte contemporanea     Rinascimento     Seicento     Ottocento     Novecento     Cinquecento     Firenze     Quattrocento     Barocco     Genova     Roma    

NEWSLETTER