Cecilie Hollberg: “licenziata senza spiegazioni. Inusuale per uno Stato democratico”


Cecilie Hollberg rilascia una dura intervista al Corriere della Sera: ’licenziata senza spiegazioni, modo di comportarsi molto inusuale in uno Stato democratico’.

La direttrice della Galleria dell’Accademia di Firenze, Cecilie Hollberg, ha rilasciato una dura intervista al Corriere della Sera durante la quale ha commentato il provvedimento che accorpa il museo da lei diretto alla Galleria degli Uffizi, sancendo a tutti gli effetti la sua rimozione dall’incarico, operativa da oggi, 22 agosto 2019.

Nel rispondere alle domande del giornalista Marco Gasperetti, Hollberg ha fatto sapere che il ministro dei beni culturali Alberto Bonisoli non ha “spiegato il motivo del voler togliere l’autonomia all’Accademia accorpandola con gli Uffizi”, e nessuno le ha “saputo dare una spiegazione su questa controriforma”. “Nessuno”, afferma la direttrice, “mi ha dato spiegazioni su questo modo di comportarsi molto inusuale in uno Stato democratico. La sera di venerdì 9 agosto ho appreso da una email del ministero che io dal 22 agosto sarei stata senza lavoro. Licenziata”.

I suoi connazionali in Germania, fa sapere Hollberg, “sono scandalizzati. Ho avuto solidarietà da colleghi spagnoli, austriaci, inglesi, americani e naturalmente italiani. Tutti stupefatti sia per la decisione di togliere l’autonomia all’Accademia sia per il comportamento che mi hanno riservato”. La direttrice conclude ribadendo la propria contrarietà all’accorpamento e affermando: “sono convinta che la cultura non possa essere strumentalizzata dalla politica. La cultura è libero pensiero e scienza, invece in Italia a ogni governo si ricomincia da capo. Ne ho passati tre. Il terzo, quello della controriforma, è stato purtroppo decisivo e temo devastante. Si torna indietro di trent’anni”.

L’intervista completa è stata pubblicata sul sito del Corriere della Sera.

Cecilie Hollberg: “licenziata senza spiegazioni. Inusuale per uno Stato democratico”
Cecilie Hollberg: “licenziata senza spiegazioni. Inusuale per uno Stato democratico”


Se ti è piaciuto questo articolo
abbonati al magazine di Finestre sull'Arte.
176 pagine da sfogliare, leggere, sottolineare e collezionare.
176 pagine di articoli ed approfondimenti inediti ed esclusivi.
Lo riceverai direttamente a casa tua. Non lo troverai in edicola!

176 pagine, 4 numeri all'anno, al prezzo di 29,90 €

ABBONATI A
FINESTRE SULL'ARTE


A Palazzo Pitti arrivano nuove panchine: ora ci sono 123 nuove sedute
A Palazzo Pitti arrivano nuove panchine: ora ci sono 123 nuove sedute
Russia, danneggiano opera di Dalí mentre cercano di fare un selfie
Russia, danneggiano opera di Dalí mentre cercano di fare un selfie
Uffizi, inaugurato l'Auditorium Vasari
Uffizi, inaugurato l'Auditorium Vasari
Una squadra di calcio indosserà una maglia con un'opera di Brancuși
Una squadra di calcio indosserà una maglia con un'opera di Brancuși
Il 9 gennaio il MiBAC riunisce un comitato per fare il punto sulle opere rubate dall'Italia e finite all'estero
Il 9 gennaio il MiBAC riunisce un comitato per fare il punto sulle opere rubate dall'Italia e finite all'estero
Il Comune di Senigallia cerca direttore per il Museo d'Arte Moderna. Che lavorerà tre anni gratis
Il Comune di Senigallia cerca direttore per il Museo d'Arte Moderna. Che lavorerà tre anni gratis