Tempio della Pace di Paestum: conclusa la campagna di scavi con novità


Conclusa la campagna di scavo del Tempio della Pace nel Parco Archeologico di Paestum. Emerse novità sulla decorazione scultorea. 

Si è conclusa la campagna di scavo al Tempio della Pace nel Parco Archeologico di Paestum: gli scavi sull’edificio di culto romano che aveva lasciato tanti interrogativi, come la cronologia precisa delle varie fasi di costruzione e il rapporto con l’impianto del foro, sono stati diretti dal professor Jon Albers dell’Università di Bochum in Germania con la partecipazione di studenti e dottorandi dal suo ateneo e da altre università.

Tra gli elementi più significativi che sono emersi durante gli ultimi scavi, spicca una costruzione più antica ritrovata sotto l’altare del tempio, orientata in maniera leggermente diversa rispetto all’altare d’epoca romana e in linea con i templi greci, che potrebbe indicare una fase precedente del culto in quest’area. Inoltre, è stato scoperto un frammento di una testa in travertino, proveniente dagli scavi all’interno del podio del tempio, che testimonierebbe la ricca decorazione scultorea che adornava i capitelli del Tempio della Pace, il quale sorge tra i monumenti dorici della città magno-greca. 

"Chi ha costruito questo tempio doveva confrontarsi con la tradizione dell’architettura sacra greca che proprio nei templi dorici di Paestum ha trovato una delle sue massime espressioni; ciò potrebbe spiegare alcune peculiarità stilistiche dell’edificio più recente e della sua decorazione scultorea. Stiamo parlando di un tempio con colonne corinzie e capitelli figurati e con un fregio dorico, un po’ anomalo” ha affermato il prof. Albers.

Soddisfatto il direttore del Parco Archeologico di Paestum, Gabriel Zuchtriegel: “Oltre ai vari Atenei campani, abbiamo importanti collaborazioni con università straniere che rendono il sito un centro internazionale per la ricerca archeologica. Attualmente è in corso anche uno scavo dell’Università di Salerno nel Santuario di Athena e stanno partendo gli scavi stratigrafici promossi dal Parco Archeologico nel quartiere abitativo, che, come sempre, saranno aperti al pubblico. La nostra missione consiste, a mio avviso, proprio in questo: far dialogare la ricerca archeologica con il grande pubblico”. 

Nell’immagine, il Tempio della Pace

Tempio della Pace di Paestum: conclusa la campagna di scavi con novità
Tempio della Pace di Paestum: conclusa la campagna di scavi con novità


Se ti è piaciuto questo articolo abbonati a Finestre sull'Arte.
al prezzo di 12,00 euro all'anno avrai accesso illimitato agli articoli pubblicati sul sito di Finestre sull'Arte e ci aiuterai a crescere e a mantenere la nostra informazione libera e indipendente.
ABBONATI A
FINESTRE SULL'ARTE



Arte antica     Politica e beni culturali     Patrimonio     Musei     Arte contemporanea     Rinascimento     Seicento     Ottocento     Novecento     Cinquecento     Firenze     Quattrocento     Barocco     Genova     Roma    

NEWSLETTER