Santa Croce: controllo periodico per la facciata che venne costruita con un vero e proprio fundraising


In questi giorni la facciata della basilica di Santa Croce a Firenze è oggetto di controlli periodici. Qui inoltre la storia della sua costruzione.

La facciata di Santa Croce a Firenze è oggetto in questi giorni di un accurato controllo periodico

Mediante un carrello mobile e una piattaforma aerea, necessari per raggiungere i 62 metri d’altezza, i tecnici esamineranno gli elementi lapidei che costituiscono la facciata: marmi bianchi di Carrara e della Montagnola Senese, il giallo di Siena, i rossi di Monsummano e della Garfagnana, i verdi del Monteferrato di Prato e dell’Impruneta. Elementi marmorei scelti dallo stesso Nicola Matas, l’architetto che progettò la facciata di Santa Croce e ne seguì i lavori tra il 1857 e il 1863.

La costruzione della facciata fu una vera e propria campagna di fundraising ante litteram: papa Pio IX il 22 agosto 1857 partecipò all’inaugurazione del cantiere e versò 3133 lire, re Vittorio Emanuele II versò 3190 lire, il granduca Leopoldo e altre persone reali della di lui famiglia versarono addirittura 44666 lire. L’Opera di Santa Croce organizzò un’apposita commissione per la raccolta fondi e un’intensa attività di propaganda: giunsero contributi da privati, da comunità e da associazioni italiane e straniere. In particolare si ricorda il grande contributo di Francis Joseph Sloane che versò 358168 lire.

Gli odierni controlli della facciata della basilica sono inoltre occasione di ulteriori indagini e approfondimenti relativi ad aspetti storico-scientifici delle caratteristiche di questo complesso architettonico. 

Santa Croce: controllo periodico per la facciata che venne costruita con un vero e proprio fundraising
Santa Croce: controllo periodico per la facciata che venne costruita con un vero e proprio fundraising


Se ti è piaciuto questo articolo
abbonati al magazine di Finestre sull'Arte.
176 pagine da sfogliare, leggere, sottolineare e collezionare.
176 pagine di articoli ed approfondimenti inediti ed esclusivi.
Lo riceverai direttamente a casa tua. Non lo troverai in edicola!

176 pagine, 4 numeri all'anno, al prezzo di 29,90 €

ABBONATI A
FINESTRE SULL'ARTE


A dirigere il Museo M9 di Mestre sarà Marco Biscione
A dirigere il Museo M9 di Mestre sarà Marco Biscione
A BRAFA 2018 il Rubens riscoperto
A BRAFA 2018 il Rubens riscoperto
Restaurato il dipinto di Pietro da Cortona che raffigura la Madonna col Bambino e santa Martina
Restaurato il dipinto di Pietro da Cortona che raffigura la Madonna col Bambino e santa Martina
Maltempo, allagata la Reggia di Colorno. Aggiornamenti nelle prossime ore
Maltempo, allagata la Reggia di Colorno. Aggiornamenti nelle prossime ore
Alfonsina Russo diventa direttrice ad interim del Parco Archeologico di Pompei
Alfonsina Russo diventa direttrice ad interim del Parco Archeologico di Pompei
Venduto all'asta per 2.360.000 euro l'Autoritratto come santa Caterina di Artemisia Gentileschi
Venduto all'asta per 2.360.000 euro l'Autoritratto come santa Caterina di Artemisia Gentileschi