Egitto: scoperta a Dahshur la probabile camera mortuaria della principessa


Scoperta archeologica nella necropoli di Dahshur, in Egitto: archeologi ritrovano la probabile sepoltura della figlia del faraone Emnikamaw.

Nuova scoperta archeologica nel sito di Dahshur, in Egitto, dove nel mese di aprile erano già stati scoperti i resti di una piramide risalente a circa 3.800 anni fa. Lo ha annunciato il Ministero delle Antichità dell’Egitto attraverso un post su Facebook. La scoperta, in particolare, riguarderebbe la camera mortuaria della piramide. Il direttore degli scavi, Adel Okasha, ha dichiarato che il suo team, dopo aver rimosso le pietre che chiudevano la tomba, ha trovato alcune casse in legno con geroglifici incisi: si tratta di un testo contenente un rituale che aveva la funzione di proteggere il defunto. I geroglifici inoltre indicano il nome della figlia del faraone Emnikamaw (o Ameny Qemau), della XIII dinastia (regnò tra il 1793 e il 1791 a.C.), la cui piramide si trova a circa 600 metri dal luogo del rinvenimento. È quindi probabile che la piramide fosse il luogo di sepoltura della principessa.

La cassa, fanno sapere i responsabili degli scavi, conteneva i canopi con gli organi della defunta e le fasce che servivano per avvolgerli. Sono stati ritrovati anche resti di un sarcofago, in precario stato di conservazione. Il Ministero ha annunciato che gli scavi continueranno per permettere nuove scoperte che possano fare più luce sui “segreti della piramide”. La necropoli di Dahshur nelle ore scorse è stata visitata dalle autorità egiziane.

Nell’immagine, diffusa dal Ministero delle Antichità egiziano, il momento di rimozione delle pietre dalla camera mortuaria della principessa. Altre immagini disponibili in allegato al post su Facebook del Ministero.

Egitto: scoperta a Dahshur la probabile camera mortuaria della principessa
Egitto: scoperta a Dahshur la probabile camera mortuaria della principessa


Se ti è piaciuto questo articolo
abbonati al magazine di Finestre sull'Arte.
176 pagine da sfogliare, leggere, sottolineare e collezionare.
176 pagine di articoli ed approfondimenti inediti ed esclusivi.
Lo riceverai direttamente a casa tua. Non lo troverai in edicola!

176 pagine, 4 numeri all'anno, al prezzo di 29,90 €

ABBONATI A
FINESTRE SULL'ARTE


Daverio contro l'opera di Fischer: “più adatta a una discarica” che a piazza della Signoria
Daverio contro l'opera di Fischer: “più adatta a una discarica” che a piazza della Signoria
Pioggia torrenziale su Parigi: tracce d'acqua su opere di Poussin
Pioggia torrenziale su Parigi: tracce d'acqua su opere di Poussin
Un'opera di Ernesto Tatafiore per l'apertura della stagione lirica del Teatro alla Scala
Un'opera di Ernesto Tatafiore per l'apertura della stagione lirica del Teatro alla Scala
Restauro per la Fontana di Ercole della Reggia di Venaria
Restauro per la Fontana di Ercole della Reggia di Venaria
Imponente piano del MiBACT che investe 600 milioni per prevenzione antisismica, riqualificazione periferie e restauri
Imponente piano del MiBACT che investe 600 milioni per prevenzione antisismica, riqualificazione periferie e restauri
Iniziano i restauri di Porta San Francesco di Volterra
Iniziano i restauri di Porta San Francesco di Volterra